in ,

Noleggio a lungo termine: i perché del boom

Non è un segreto che in una realtà mutevole e rapida come quella in cui viviamo, l’auto rappresenta uno strumento indispensabile per tutti, dalla famiglia numerosa al libero professionista. Per questo sono nate nuove forme di acquisto e utilizzo delle auto che permettono un risparmio notevole pur avendo un mezzo sempre nuovo e funzionante.
Il noleggio a lungo termine si propone come una delle soluzioni migliori e più convenienti, per questo si può affermare che abbia registrato un vero e proprio boom. A renderlo possibile è la formula che prevede il pagamento di un canone mensile che dipende dal modello di auto scelto (utilitaria, berlina, ammiraglia), dal chilometraggio, dalla durata del noleggio (può essere compreso tra un minimo di 24 mesi a un massimo di 60) e dai servizi aggiuntivi che il cliente decide di attivare in base a quelle che sono le proprie esigenze.

Principalmente è per la convenienza che il long rent viene preferito da molti tipi di automobilisti, non è azzardato dire che rappresenta il degno sostituto del tradizionale acquisto dei mezzi, che sempre meno riesce a resistere nell’universo delle novità per l’utilizzo delle quattro ruote sia per motivi personali che professionali. Motivo per cui negli ultimi anni sono nate società di autonoleggio, tra cui Go Car, che con serietà e competenza permettono a chi sogna di guidare con serenità, la possibilità di avere un’auto sempre nuova senza dover pensare a scadenze di bolli, assicurazioni e tagliandi a cui pensa la realtà a cui ci si affida.

Cosa comprende il noleggio a lungo termine

Il canone mensile del noleggio a lungo termine comprende delle voci che sono fisse e dei servizi che invece sono a scelta del cliente, per questo si tratta di una soluzione particolarmente versatile e flessibile.
Nella somma pattuita sono comprese le spese per assicurazione, la tassa di proprietà, il bollo, il soccorso e l’assistenza stradale e la manutenzione ordinaria e straordinaria, quindi tagliandi che solitamente si effettuano ai 20mila chilometri così come danni e guasti improvvisi. La comodità del long rent è anche legata al fatto che sarà direttamente la società di autonoleggio a contattare il cliente per qualsiasi scadenza da rispettare. Senza contare che con il tradizionale acquisto si dovrebbe pagare tutto ciò che è escluso dal prezzo di vendita.

Tipologie del noleggio a lungo termine

Quello che c’è da sapere sul noleggio a lungo termine oltre al canone mensile e a ciò che comprende sono le due principali tipologie che si possono scegliere.
Il long rent con anticipo prevede come è semplice intuire dal nome, il versamento di una somma di anticipo che dipende dal modello e dagli altri servizi scelti. Risulta più comoda perché in questo caso il canone da sostenere ogni mese sarà più basso.
L’altra opzione è quella del noleggio senza anticipo che invece prevede il pagamento dell’intera somma all’interno del canone mensile che così sarà più elevato. La scelta tra le due tipologie dipende dal cliente e dalle sue esigenze.

“Portobello”, guai seri per Antonella Clerici: partita una diffida per la Rai

Offerte di lavoro all'estero per laureati 2016

Bonus Lavoro per Laureati 2019: cosa è, come funziona e tutte le info utili (GUIDA COMPLETA)