in

Non fingere di essere un altro. Sii te stesso. Ecco perché

Ognuno di noi può svolgere il lavoro che più desidera nella vita ma non può essere chiunque voglia  in quanto possiede una moltitudine di tratti caratteriali diversi da ogni persona del mondo. Fondamentalmente nella psicologia si distinguono cinque grandi tratti della nostra personalità: la trasparenza, la serietà, l’estroversione, l’amabilità e la nevrosi. Questi sarebbero soltanto i tratti più elementari. Ognuno di noi ne avrebbe anche di più specifici. Ecco perché, se tenti di essere una persona che non sei, potresti incorrere in questi problemi:

non fingere di essere un altro  sii te stesso

Quasi certamente fallirai.
Cercare di essere ciò che non sei realmente non è facile. Spesso nella vita ci capita di trovarci in situazioni che ci impongono di adattarci, di essere una persona che non siamo. Fondamentalmente alle volte, per avere un lavoro, in tempi di crisi, siamo pronti a compiere questa trasformazione che spesso però risulta insostenibile. Il fallimento dunque è quasi assodato.
Se riuscirai ad avere successo sicuramente non sarai felice.
Probabilmente, finché sarai occupato e attivo, tutto andrà bene ma nel momento stesso in cui rallenterai potrai crollare inesorabilmente. Potrai fingere per settimane, mesi o anni ma non appena arriverà “il giorno del giudizio” potresti renderti conto di aver perso troppo tempo tentando di essere una persona che non sei.

.
Cambiare la tua vita una seconda volta potrebbe essere frustrante. Potresti perdere tutto ciò che hai costruito. Sii sempre te stesso. E’ possibile costruire una finta personalità ma non ti porterà proprio a niente. Probabilmente fingendo di essere la persona che non sei potresti dimenticare chi realmente sei. Accetta quindi, tutti i tuoi pregi e difetti.

Luciana Littizzetto è viva

Ice Bucket Challenge: Luciana Littizzetto non è una tirchia

Rihanna e Chris Brown

Rihanna e Chris Brown amici? Ecco la verità