in

Non vedenti e internet: Screen Reader, come funziona e quali sono i software più utilizzati?

Capita spesso di pensare a quanto possa essere importante internet per le persone non vedenti. Ancora oggi, molti fanno fatica a comprendere come un non vedente adoperi la rete web nella vita quotidiana. Internet per non vedenti però esiste e queste sono le sue caratteristiche e i software utilizzati per poterne usufruire.

Le persone non vedenti, per utilizzare internet, vengono supportate da alcune specifiche tecnologie di assistenza: una di queste è lo Screen Reader, munito di sintetizzatore vocale incorporato oppure esterno. Questo tipo di software è molto semplice da utilizzare e può essere configurato anche dalla persona non vedente. Esiste poi la sintesi vocale comandata dallo Screen Reader: anche questo è un software, altre volte un hardware. Infine c’è anche il Display Braille, un componente hardware anch’esso configurato tramite lo Screen Reader. Alcuni fra i software più utilizzati sono: Window Eyes Gwmicro e Dolphine System X, Brialle N Speak, Windows Bridge Synthavoice e JAWS per Dos e Windows: Henter Joyce.

Il cuore pulsante è proprio lo Screen Reader: questo software interpreta il testo grafico e lo invia sul monitor, in secondo luogo la sintesi vocale lo legge, oppure, in caso si fosse dotati di display in braille, il testo viene trasformato in scrittura braille leggibile con le mani tramite celle piezo-meccaniche che possono essere a sei o a otto punte. Internet per non vedenti non è qualcosa di molto complicato, ma una tecnologia che dovrebbe essere supportata da ogni sito. Una legge sulla sua accessibilità, a tal proposito, è stata varata nel lontano 2004.

Photo Credit: Albund/Shutterstock.com

spray peperoncino discoteca

Capodanno 2016 in Europa: 7 discoteche bellissime dove festeggiare alla grande

Grande Fratello 14 Finale: Giovanni e Mary hanno già vinto

Grande Fratello 14 Finale: Giovanni e Mary hanno già vinto