in

Nora, la gattina mezza morta nel tombino. Ora è salva e adottabile

L’hanno chiamata Nora e c’è mancato un pelo che non raggiungesse i due mesi di vita. Trovata da una commessa di un negozio di una zona commerciale di Arenzano (GE) , Nora giaceva in un tombino in condizioni pressoché disperate. La sua mamma l’aveva nascosta lì per proteggerla, ma la gattina non avrebbe mai potuto farcela nelle condizioni in cui era, ovvero con una forte diarrea e la pancia piena di parassiti.  Mamma gatta l’aveva “imboscata” in un posto sicuro ed era andata in cerca di cibo, che però Nora non avrebbe mai potuto digerire, anzi, mangiare probabilmente le sarebbe stato fatale. La commessa, senza dubbio un’amante degli animali con la A maiuscola, ha fatto un giro di telefonate e una volontaria è accorsa sul posto, salvandole di fatto la vita.

Nora

Pochi giorni prima un’altra volontaria era riuscita a catturare il fratellino di Nora. Quest’ultimo purtroppo essendo in condizioni ancora peggiori, non è riuscito a sopravvivere. Nemmeno mamma gatta è stata abbandonata al suo destino.  Una terza “gattara” infatti, è da giorni impegnata nella catture allo scopo di poterla sterilizzare, in modo da evitare ulteriori nascite a rischio con grave sofferenza sia per i neonati che per la madre stessa. Ma torniamo alla nostra piccola eroina, che dopo aver affrontato varie visite dal veterinario e almeno altrettante terapie di antibiotici, vermifughi e chi più ne ha più ne metta, è ora completamente guarita, tanto che da selvatica e grande “soffiatrice” che era (a dispetto delle sue dimensioni per così dire, ridotte), si è trasformata in una sorta di pelouche vivente con tanto di roboanti e continue fusa.  Anche ad uno sconosciuto basta  infatti qualche minuto per entrare nelle sue grazie.

Nora è sotto l’egida dell’Oasi di Camilla, realtà molto attiva nel genovese e di cui abbiamo parlato non più di due mesi fa, raccontando una strana ma affascinante storia di cinghiali addomesticati.  Per quanto l’impresa sia sembrata a dir poco ardua ai più, recentemente l’Oasi si è impegnata nell’acquisto di un casale con terreno. Il progetto è quello di costruire una sorta di piccolo paradiso per animali abbandonati (non solo quadrupedi). Un progetto risultato ai nostri occhi molto interessante (lo abbiamo esaminato “dal vivo”) e del quale con tutta probabilità seguiremo gli sviluppi futuri. Per chi volesse adottare Nora il riferimento è quello della presidente dell’Oasi, Orietta, contattabile al numero 3474697463. Una raccomandazione irrinunciabile: adottate responsabilmente.

Per la gallery di Nora scorrere in basso.

 

Guido Vianello boxe Olimpiadi Rio 2016 intervista

Boxe Olimpiadi Rio 2016, Guido Vianello intervista esclusiva: “Sul ring olimpico a testa alta”

Il Segreto facebook

Replica Il Segreto oggi 18 Luglio 2016: ecco dove vedere la puntata