in ,

Notte degli Oscar 2016, i favoriti della 88^ edizione: Stallone in carrozza, per Di Caprio è la volta buona?

Tutto pronto o quasi, amici cinefili allacciate le cinture perché ci apprestiamo a vivere la tre giorni più lunga del mondo cinematografico: domenica 28 febbraio arriva la tanto attesa “Notte degli Oscar 2016” (qui le ultime news sull’evento), con la 88^ edizione degli Academy Awards. A inizio mese vi abbiamo proposto una prima bozza di favoriti per la vittoria finale secondo l’opinione pubblica (clicca qui), adesso, alla vigilia di questo incandescente week-end, proviamo a captare qualcosa in più avendo un quadro ormai quasi del tutto chiaro.

Primo punto da prendere in esame per i favoriti degli “Oscar 2016”: Di Caprio è dato da tutti vincitore del premio come “miglior attore protagonista” e, dunque, la star hollywoodiana dovrebbe rompere finalmente l’incantesimo che lo vede eternamente sconfitto agli Academy Awards. Nelle ultime ore, però, stanno salendo prepotentemente le quotazioni di Eddie Redmayne autore di una prova sublime con la pellicola “The Danish Girl” (qui la nostra recensione). A favore del bel Leo c’è, però, la consapevolezza di aver portato a casa già diversi titoli grazie all’interpretazione con “The Revenant” tra cui, ultimo per ordine cronologico, il premio al “Bafta Awards 2016” (clicca qui). Non ci sono dubbi, invece, per la “miglior regia” che vedrà trionfare per il secondo anno consecutivo il messicano Inarritu protagonista dietro la macchina da presa proprio con “The Revenant” (qui la nostra recensione); ridotte al lumicino le speranze di successo George Miller con “Mad Max: Fury Road” mentre “Il caso Spotlight” darà molto più filo da torcere per la conquista del “miglior film”. La pellicola realizzata da McCarthy (qui la nostra recensione) deve vedersela anche con “La Grande Scommessa” ed è proprio questa l’outsider più temuta da Inarritu con “The Revenant”: la produzione di McKay potrebbe stupire tutti e piazzarsi sul gradino più alto di un podio già scritto.

Sylvester Stallone ha bisogno di rispolverare la bacheca e di aggiungere qualche titolo a una carriera “monstre”: la star hollywoodiana, così, è prossima a portare a casa il premio come “miglior attore non protagonista” dove, grazie al lavoro svolto per la pellicola “Creed”, non dovrebbe avere concorrenza. Sarebbe per lui il primo premio “Oscar” dopo avere conquistato il primo posto al “Golden Globe” sebbene non abbia ricevuto alcuna menzione ai “Bafta”, solitamente molto più indicativi per l’assegnazione della statuetta d’oro. A soli 26 anni, invece, Brie Larson potrebbe già portare a casa il primo “Oscar” della sua carriera grazie all’interpretazione fornita con “Room” che in Italia uscirà giovedì 3 marzo (qui la programmazione del prossimo mese): la bella attrice statunitense ha già fatto incetta di premi conquistando, tra gli altri, l’ambito “Golden Globe”. Per il premio “Oscar” nella categoria “migliore attrice non protagonista” risulta esserci tanta confusione: non esiste alcuna candidata davvero favorita rispetto ad altre e tutto lascia presagire ad una corsa a tre. Una marcia in più per Alicia Vikander con “The Danish Girl” ma attenzione anche a Rooney Mara con “Carol” e Kate Winslet con “Steve Jobs”. Nessun dubbio per il “miglior film d’animazione” con “Inside Out” alle prese con una corsa a senso unico e indisturbata verso l’ambita statuetta mentre per la “miglior sceneggiatura” il favorito è “Spotlight”. Ci sarà anche un pizzico di Italia nella “Notte degli Oscar 2016” grazie alla presenza di Ennio Morricone: il compositore italiano dovrebbe vincere il premio come “miglior colonna sonora” grazie al contributo dato all’ultimo film di Tarantino, “The Hateful Eight” (qui la nostra recensione).

xiaomi

Xiaomi Mi5 e Mi5 PRO: uscite, prezzi e scheda tecnica, tutto sui nuovi smartphone

Amadori lavora con noi 2016

Amadori: offerte di lavoro 2016 nel settore agroalimentare