in

Notti sul ghiaccio, Emanuele Filiberto di Savoia: da giudice a concorrente per Milly Carlucci

Emanuele Filiberto di Savoia era stato chiamato da Milly Carlucci per essere uno dei nuovi giudici di Notti sul ghiaccio, il nuovo talent vip di Rai 1, ma a quanto pare il vincitore di Ballando con le Stelle 2009 ha rifiutato l’offerta della conduttrice e amica rilanciando l’offerta. Emanuele Filiberto, infatti, non aveva alcuna intenzione di diventare giudice all’interno del programma e prendere così il posto di Marco Liorni, Selvaggia Lucarelli, Simona Ventura, Enzo Miccio e Gabriella Pession, voleva sentire l’adrenalina scorrere nelle vene e tornare a mettersi in gioco, Emanuele Filiberto voleva essere nuovamente uno dei concorrenti che sarebbero dovuti scendere in pista.

A raccontarlo è stato lo stesso Principe in una recente intervista sul settimanale Intimità nella quale, dopo aver sottolineato l’ottimo rapporto di amicizia instaurato con Milly Carlucci durante la precedente esperienza, ha detto: “ voleva che facessi il giudice, a dire la verità, però io ho rifiutato subito” aggiungendo: “ perché so essere più critico su me stesso che sugli altri. Il ruolo di opinionista inoltre non è che l’abbia mai amato più di tanto. Senza contare che non ho delle basi tecniche di pattinaccio che mi consentirebbero di essere un giudice come si deve”.

Nonostante Emanuele Filiberto ammetta che secondo lui quella di Milly Carlucci è stata tutta una strategia, in realtà la conduttrice voleva proprio che lui facesse il concorrente e non il giurato, questa nuova avventura sui pattini pare piacergli particolarmente anche dopo la caduta sul gomito che gli ha regalato un bel bozzo per qualche settimana. Riuscirà Emanuela Filiberto di Savoia a bissare il successo ottenuto a Ballando con le Stelle 2009? Il principino ha imparato a ballare nel talent precedente e quindi pare leggermente avvantaggiato visto che gli basta mettere in pratica le conoscenze acquisite per i balli di coppia e prendere confidenza con il ghiaccio anche se è lui stesso ad ammettere che grazie alle sue figlie ha sempre avuto modo di indossare i pattini, anche solo per fare “avanti e indietro, indietro e avanti, in modo anche abbastanza goffo, il minimo sindacale, giusto per far divertire” la prole.

ricette dolci dopo il tiggi

Ricette Dolci dopo il tiggì: la torta desiderio al caffè cioccolato e arancia di Sal De Riso

ricette dolci benedetta parodi molto bene

Ricette dolci Benedetta Parodi: i tartufini alle nocciole e marron glacé