in

Novità fisco: addio allo scontrino di carta, in arrivo la tassa sui contanti versati in banca

Novità in arrivo in materia di fisco: il Consiglio dei Ministri si riunirà venerdì prossimo, 20 febbraio, per discutere in merito ad alcune misure finalizzate alla eliminazione progressiva dell’uso dei contanti. Oltre al decreto sullo scontrino fiscale, che dal 2017 imporrà ai commercianti, artigiani e professionisti di memorizzare e trasmettere telematicamente al fisco tutti i corrispettivi giornalieri, al fine di far sparire lo scontrino di carta, sarebbero in arrivo anche quelli sulla fatturazione elettronica e sulla nuova tassa sui versamenti di contanti in banca superiori ai 200 euro.

Con la prima, dal 2017 i commercianti avranno l’obbligo di trasmissione telematica delle fatture. Attraverso l’incrocio dei dati delle transazioni commerciali con le informazioni già presenti nell’anagrafe tributaria, infatti, il fisco potrà monitorare gli evasori.

La seconda, invece, introdurrà un’imposta di bollo proporzionale ai versamenti giornalieri in banca superiori ai 200 euro. Misure, queste, che mirano a garantire la massima tracciabilità dei pagamenti e l’eliminazione progressiva del contanti; “un piano per semplificare la vita a commercianti, artigiani e professionisti e allo stesso tempo per dare la caccia ai ‘furbetti’ di scontrini, ricevute e fatture”,  scrive Il Sole 24 Ore, ma che oltre a ‘far bene’ allo Stato rimpinguerà anche le casse delle banche.

Anticipazioni Il segreto 17 Febbraio: rottura definitiva tra Francisca e Raimondo

ricette dolci dopo il tiggi

Ricette Dolci dopo il tiggì: le castagnole ripiene di Anna Moroni