in

“Nuovo Governo, solo Bersani può mettere in difficoltà Grillo”

“Ora tutti a lamentarsi del comportamento di Beppe Grillo. Ma se gli italiani l’hanno votato, è proprio per il suo opporsi ai vecchi partiti“. Ugo Magri, firma di spicco del quotidiano torinese “La Stampa”, commenta così l’attuale fase di stallo in cui si trova il nuovo Governo (e, di conseguenza, l’intero Paese). Bloccato, senza intravedere una via d’uscita all’orizzonte.

Magri, intervenendo nella puntata odierna di Baobab (su Radio 1 Rai), ha tenuto a sottolineare che “Grillo è stato chiaro sin dall’inizio e continua ad essere coerente. Perché allora prendersela con lui? Certo – ha aggiunto l’editorialista de La Stampa – ognuno si fa la propria opinione in base a determinati atteggiamenti. Molti potrebbero pensare che, vista la situazione attuale, sarebbe forse il caso di non essere così irriducibili. Ma a Grillo non può essere imputato davvero nulla”.

pierluigi bersani

La linea tracciata con fermezza e decisione da Grillo (e seguita non proprio alla lettera da tutti gli eletti del Movimento 5 Stelle) non lascerebbe spazio ad alcuna possibilità. Ma, in realtà, in questa fase potrebbe essere quella di Pierluigi Bersani la figura decisiva per uscire da questa situazione di stallo.

“Solo e soltanto lui potrà mettere in difficoltà Beppe Grillo – ha affermato l’editorialista de La Stampa a Baobab – sia in ottica nuovo Governo che nuove elezioni. Se Bersani riuscirà a proporre dei nomi veramente nuovi e delle proposte “irrinunciabili”, allora sì che Grillo comincerà ad avere serie difficoltà nel continuare a dire sempre e solo “no”. Anche perché – ha concluso Ugo Magri ai microfoni di Radio 1 Rai – a quel punto sarebbe davvero difficile farsi comprendere dalla base e trattenere gli eletti”.

Seguici sul nostro canale Telegram

Harlem Shake in Italia: dopo la Juventus, ecco Vasco Rossi (Video)

Adam e Vale, il casting di Opel con Valentino Rossi (Video)