in ,

Obama, elezioni di midterm negli Stati Uniti: la vittoria dei repubblicani, ma lui non si sente ripudiato

Barack Obama, presidente degli Stati Uniti fino al 2016, ha ricevuto uno schiaffo. Si tratta di un colpo che s’incassa con il proprio ego, Obama con Obama, oggi con altri due anni di mandato da affrontare, solitudine priva della compagnia della maggioranza parlamentare che dia un appoggio alle riforme. Che cos’è successo a Barack Obama?

Alle elezioni di mid-term di ieri, 4 novembre 2014, hanno vinto i repubblicani, dopo otto anni sono riusciti ad avere il controllo dell’intero Congresso, strappando ad Obama e democratici, anche tutto il Senato, non soltanto la Camera. La vittoria della destra era stata largamente annunciata dai sondaggi, e attualmente, per i seggi senatoriali, risultano 7 stati strappati ai democratici: Arkansas, Colorado, Montana, North Carolina, Iowa, South Dakota e West Virginia, mentre Kansas e Georgia sono stati riconfermati.

John Bohener, speaker della Camera, ha detto: “Ora è importante portare a casa il risultato. E il nuovo Congresso di marca repubblicana voterà a breve nuove misure di buon senso su lavoro ed energia“. Il Washington Post ha titolato usando l’espressione “Ripudiato”, il New York Times, invece, ha scritto: “Non si sente ripudiato”.

canone rai

Canone Rai in caso di decesso: come effettuare la disdetta

Guingamp Fiorentina

Fiorentina news Europa League: Mario Gomez torna titolare contro il Paok