in

Obesità: più nociva di diabete e sigarette, si perdono molti più anni di vita

Secondo un recente studio scientifico americano condotto dagli specialisti della Cleveland Clinic dell’Università di New York, l’obesità può più letale del diabete e delle sigarette. È in grado di far perdere il maggior numero di anni di vita, favorendo la morte prematura. Nella classifica ufficiale, infatti, si trova al primo posto, seguita da diabete, fumo, pressione alta e colesterolo.

Per arrivare al risultato, i ricercatori hanno stimato l’impatto di diversi fattori, come obesità, fumo e diabete, sulla possibilità di morte prematura prima dei 70 anni di età. Lo studio è stato condotto tramite una simulazione virtuale. Rispetto al tabacco, ad esempio, l’obesità toglie circa il 47 per cento di anni di vita. Dunque, l’obesità potrebbe diventare il fattore di rischio principale negli anni a seguire, più nociva perfino del fumo di sigaretta, della pressione alta o del colesterolo.

Come spiegano gli autori della ricerca: “I fattori di rischio comportamentali e modificabili costituiscono dunque un fardello notevole per la mortalità delle popolazioni“. Per questi motivi, quindi, bisognerebbe avere più cura del proprio corpo e seguire uno stile di vita sano e corretto, accompagnato da un regime alimentare altrettanto naturale. Queste semplici azioni possono contribuire ad aumentare l’aspettativa di vita e ad abbattere le percentuali di morti premature.

[dicitura-articoli-medicina]

La prova del cuoco ricette dolci oggi, la prova del cuoco ricette dolci, la prova del cuoco ricette oggi, la prova del cuoco 24 aprile 2017, torta in padella con macedonia natalia cattelani, torta in padella con macedonia la prova del cuoco,

La Prova del Cuoco ricette dolci oggi: torta in padella con macedonia di Natalia Cattelani

DELITTO CIRò MARINA NEWS QUARTO GRADO

Omicidio Antonella Lettieri, Salvatore Fuscaldo nuovi dettagli confessione: la verità su movente e arma delitto