in

Oculus Rift: augmented reality a luci rosse

Dopo aver invaso Internet, l’industria del porno starebbe pensando ad un vero e proprio salto di qualità grazie all’approdo nella realtà aumentata. I visori di realtà virtuale, già testati sui videogiochi con Google Glass, progetto attualmente in stand-by, starebbero adesso per entrare sul mercato, primo fra tutti Oculus Rift, un dispositivo acquistato due anni fa da Facebook per 2 miliardi di dollari.

Palmer Luckey, uno degli inventori di Oculus Rift, ci ha tenuto a precisare che i software che gireranno sul dispositivo non saranno controllati, e non c’è traccia di divieti riguardanti la pornografia nei termini d’utilizzo di Oculus Rift o delle relative applicazioni. Questo comportamento appare inspiegabile se si considerano le ferree regole sulla pornografia vigenti su Facebook.

Oculus Rift non è ancora acquistabile, ma i riscontri degli sviluppatori che l’hanno testato sono ottimi. Il dispositivo permette all’utente di immergersi completamente nella realtà virtuale e questo lo rende certamente molto appetibile per l’industria dei video a luci rosse.

Image Credit: DarAnnaShutterstock

Seguici sul nostro canale Telegram

Amici 14 mattia briga sanremo

Amici 14 anticipazioni semifinale 30 maggio 2015: Briga osannato da Loredana Bertè?

Amici 14 anticipazioni semifinale 30 maggio 2015

Amici 14 anticipazioni semifinale 30 Maggio 2015: Emma Marrone duetta con Giorgia Maura