in ,

Oggi è Martedì Grasso, significato e storia: le tradizioni dell’ultimo giorno di Carnevale

Si festeggia oggi il Martedì grasso, l’ultimo dei sette giorni grassi che determina la fine del periodo di Carnevale: ecco la storia e le tradizioni di questa giornata che viene celebrata in buona parte d’Europa e non solo.

Oggi è Martedì grasso, l’ultima giornata della cosiddetta settimana grassa o, più semplicemente, settimana di Carnevale: quest’oggi, infatti, in molti paesi si svolgono le ultime sfilate in maschera prima dell’avvento del Mercoledì delle ceneri, ovvero la giorno in cui inizia il periodo di Quaresima. Ma qual è la sua origine? Come detto, il Martedì grasso è strettamente legato al Carnevale e, di conseguenza, alla tradizione cattolica ma soprattutto alla Pasqua: proprio per questo motivo è da sempre considerato l’ultimo giorno disponibile per i “bagordi” prima dell’arrivo del periodo di Quaresima, momento in cui i fedeli cattolici dovrebbero astenersi il più possibile dai vizi.

Il Martedì grasso viene festeggiato in tutta Europa e coincide con il giorno dell’anno in cui, per tradizione, si consumano tutti i cibi più prelibati rimasti nelle case prima della Quaresima, periodo in cui non è buona cosa cibarsi di carne o alimenti troppo golosi: il nome deriva quindi proprio dalle pietanze “grasse” che venivano consumate durante l’ultimo giorno dei festeggiamenti di Carnevale. In Francia, questa giornata è detta “Mardi gras” mentre in Gran Bretagna e nei Paesi del Commonwealth è il “Shrove Tuesday”, il giorno delle confessioni: negli Stati Uniti il “Mardi gras” è una festa importantissima e prende il nome di “Pancake Day”, giornata in cui ci si sfida in preparazione acrobatiche di frittelle.

(Foto: Karaidel/Shutterstock)

Diretta Real Sociedad-Real Madrid dove vedere in tv e streaming

Roma news, il Real Madrid si avvicina: Marcelo out, in forse Bale e Pepe

Hello! World, Hello bank!: dalla musica ai viaggi, quali sono le vostre passioni?