in

Olimpiadi Rio 2016, Efimova riammessa e Magnini non ci sta: ecco il suo tweet

La nuotratrice russa Yulia Efimova sarà alle Olimpidi di Rio 2016. L’ufficialità è stata resa nota dalla Fina, la Federazione Internazionale Nuoto, la quale ha fatto cadere le accuse di doping nei confronti della russa che era stata fermata a marzo scorso. L’atleta era risultata positiva al Meldonium, farmaco che da gennaio 2016 è stato inserito nella lista mondiale della Agenzia mondiale antidoping delle sostanze proibite per l’uso da parte degli atleti. Proprio per questo motivo l’azzurro Filippo Magnini non ci sta e nei giorni scorsi ha postato un suo pensiero su Twitter.

Olimpiadi Rio 2016 Efimova

‘Non avevo dubbi, tanto polverone e poi tutti lì a vincere le medaglie, perché poi le vinceranno’. Un chiaro messaggio di Filippo Magnini nei confronti di Yulia Efimova o forse ancor di più nei confronti della Fina, accompagnato dall’emoticon che simboleggia l’applauso e un hashtag #doping che non lascia spazio ad alcun dubbio sul riferimento più che mai esplicito.

Ricordiamo che Yulia Efimova, seconda nel ranking mondiale nei 100 e 200 metri stile rana, era stata squalificata per 16 mesi dopo la positività agli steroidi. Adesso le Olimpidi di Rio 2016 la attendono.

RIMANI AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS DI SPORT CON URBANPOST

attacc terroristico a nizza aggiornamenti

Attentato a Nizza ultime notizie: strage di bambini, dispersa coppia di italiani

Calciomercato Juventus News

Calciomercato Juventus News, Pjaca e Gabigol: lunedì si può chiudere