in

Olimpiadi Rio 2016: Russia non esclusa dal Cio, decideranno le Federazioni internazionali

Mancano meno di due settimane all’inizio delle Olimpiadi Rio 2016, ma il caso Russia non sembra avvicinarsi alla fine. E’ di pochi minuti fa la notizia che il Cio (Comitato Olimpico Internazionale) ha comunicato di non voler escludere la Federazione Russa dalla competizione, dimostrando di voler tutelare gli atleti “puliti” e provando a fare un’importante distinzione tra responsabilità collettive e individuali. Secondo i dettami del Cio saranno ora le singole Federazioni internazionali a decidere se gli atleti russi potranno partecipare alle Olimpiadi Rio 2016.

=> LEGGI LO SPECIALE DI URBANPOST SULLE OLIMPIADI RIO 2016

Appena giovedì  il Tas di Losanna aveva confermato l’esclusione dalle Olimpiadi brasiliane di 68 atleti russi, squalificati dalla Iaaf. Mercoledì, invece, la Russia aveva diramato la lista dei 397 atleti scelti per prendere parte alle Olimpiadi Rio 2016, appartenenti a 30 discipline diverse. Ora la Wada dovrà provvedere a passare il fascicolo sull’inchiesta a ciascuna federazione internazionale che dovrà prendere una decisione caso per caso.

Nessun atleta o dirigente potrà partire per Rio se è minimamente coinvolto nell’inchiesta. Inoltre, non potrà partecipare alle Olimpiadi nessun atleta che, nel passato, sia stato legato in qualche modo a fatti di doping. Esclusa con certezza, dunque, l’ottocentista Yulia Stepanova, la prima delle gole profonde sul sistema di doping di Stato in Russia. Infine, ogni atleta russo che acquisirà il biglietto per Rio dovrà essere sottoposto a un severo controllo antidoping.

Anna Tatangelo compleanno

Gigi D’Alessio e Anna Tatangelo allontanano le voci del gossip: ecco le dediche su Instagram

Dove vedere Inter-Crotone streaming gratis

Calciomercato Inter ultimissime, Icardi: c’è il pressing del Napoli, 40 mln più Gabbiadini