in

Olimpiadi Rio 2016 tiro al volo, chi sono Diana Bacosi e Chiara Cainero oro e argento nello skeet

L’Olympic Shooting Centre di Rio si è tinto del tricolore italiano nella serata di ieri, quando Diana Bacosi e Chiara Cainero hanno ottenuto una storica doppietta, oro e argento nello skeet dopo un duello tutto azzurro che si è concluso con l’abbraccio tra le due tiratrici. Quella ottenuta ieri nello skeet è la terza doppietta olimpica in “rosa”, dopo quelle nel fioretto di Vezzali-Trillini (Atene 2004) e il podio tutto italiano a Londra 2012 con Di Francisca-Errigo-Vezzali.

Per Diana Bacosi la medaglia d’oro ottenuta ieri è una consacrazione, l’ennesima tappa di una carriera in ascesa che l’ha vista conquistare l’alloro olimpico alla prima partecipazione. 33 anni, originaria di Città della Pieve, la tiratrice azzurra ha iniziato a sparare a 14 anni nel percorso caccia; a 19 anni si è dedicata allo skeet iniziando la scalata nel gruppo della Nazionale. Nel suo palmares vanta 1 oro mondiale nello skeet a squadre a Lima 2013, 3 titoli a squadre continentali, un bronzo nelle finali di Coppa del Mondo 2013 e l’argento ottenuto ai Giochi Olimpici Europei di Baku 2015.

QUI TUTTE LE NEWS SULLE OLIMPIADI DI RIO 2016

L’argento di Chiara Cainero invece è la conferma che la tiratrice friulana rimane tra le più forti al mondo in questa specialità; nel 2008 aveva fatto la storia di questo sport per l’Italia, ottenendo la prima storica medaglia d’oro vincendo una finale a 3 all’ultimo respiro contro la tedesca Christine Brinker e la statunitense Kimberly Rhode, che proprio ieri ha completato il podio. Nel palmares di Chiara Cainero sette titoli europei e sei successi in Coppa del Mondo.

bambini al mare

Bambini al mare: regole di bon ton per genitori e figli

Uomini e Donna Gemma e Giorgio Trono Over

Uomini e Donne trono over: Gemma e Giorgio i protagonisti più attesi, ma lui ci sarà?