in ,

Olimpico, Roma- Cska: per i tafferugli sugli spalti, 15 fermati, tre arresti e quattro Daspo

L’esordio della Roma in Champions league contro il Cska di Mosca in campo è stato brillante, ma la violenza sugli spalti e fuori dallo stadio Olimpico ha avvelenato la bella vittoria. La Roma ha liquidato il Cska imponendosi per 5-1, ma purtroppo si deve registrare anche un altro bilancio vissuto fuori dal rettangolo di gioco. Ci sono stati 15 tifosi russi fermati, tre arresti e quattro Daspo, di cui tre internazionali.

Roma Cska scontri sul lungotevere

Durante la partita alcuni tifosi russi, cercando di scavalcare il cordone di sicurezza che li separava dalla tifoseria romanista, hanno aggredito gli stewards. Decine di agenti di polizia sono intervenuti immediatamente fermando una quindicina di supporter russi la cui posizione è al vaglio degli inquirenti. Un supporter russo è ricoverato all’ospedale Gemelli con una ferita da arma da taglio, le sue condizioni non sono gravi.

Già le tifoserie erano venute a contatto fuori dallo stadio ed erano scoppiati tafferugli sul lungotevere, all’altezza di Ponte Duca D’Aosta, conclusi con l’arresto con l’arresto di un ultrà giallorosso. Mentre ai controlli all’ingresso dello stadio erano stati arrestati due tifosi russi che nascondevano botti illegali, coltelli e paradenti. Il tecnico della Roma. Ha dichiarato:”Non è normale, il calcio è una festa e non può trasformarsi in una battaglia. Dobbiamo fare di tutto per buttare fuori la gente che fa questo, e fuori dallo stadio c’è la polizia per questo”.

Nata e cresciuta in Sicilia. Studi classici e giuridici, lettrice appassionata di poesie e letteratura. Convinta sostenitrice che esiste una seconda possibilità in ogni campo anche per l'Italia.

Tendenza autunno 2014 inverno 2015 animalier maculato

Animalier, tendenza A/I 2014-2015: maculato griffato e low cost, l’attitudine felina della moda

Fiorentina-Guingamp: probabili formazioni Europa League prima giornata