in ,

Oliver Sacks: citazioni che superano la morte, celebrandone la mente poliedrica

Si è spento oggi, all’età di 82, Oliver Sacks, il neurologo britannico che con i suoi studi ha indagato con coraggio il funzionamento della mente umana e del linguaggio. Che cosa ci rimane di questo straordinario studioso, quali citazioni non potremo mai dimenticare?

Autore di best seller, Sacks si è considerato medico e naturalista, ma anche teorico e drammaturgo; si è sempre interessato, in pari misura, “alle malattie e alle persone”, sentendosi attratto “dall’aspetto romanzesco non meno che da quello scientifico”. Uomo di scienza, ma anche uomo di psiche, affascinato tanto dallo studio della malattia – considerata come “la condizione umana per eccellenza” e mai semplicemente come perdita o eccesso, ma sempre come uno strumento per ristabilire e compensare ciò che si è – quanto dall’unicità della mente umana e del cervello, di cui, in più di un’occasione ha ribadito la straordinaria plasticità. Di Oliver Sacks ricorderemo anche la passione per il linguaggio, strumento umano che “può consentire quello che, in linea di principio, non dovrebbe essere possibile”: ovvero “permettere a tutti noi – perfino a chi è cieco dalla nascita – di vedere con gli occhi di un altro”.

Come ricordarlo oggi? Rileggendo “Risvegli”, oppure “L’uomo che scambiò sua moglie per un cappello”. E facendo nostro il messaggio eroico di riuscire a convivere ora con la malattia, ora con il nostro caos interno. Con la consapevolezza che le due cose sono sempre intimamente connesse.

Immagine tratta dalla pagina Facebook personale

Written by Corinna Garuffi

Trentun anni, laureata in Scienze della Comunicazione, lavora da anni nel sociale. Da sempre alla ricerca di notizie inerenti al mondo del volontariato e alle opportunità offerte dell’Unione Europea, è anche appassionata di fotografia, arte e cucina. Indossa per la prima volta le vesti di blogger.

Offerte di lavoro nell’informatica 2015: posizioni aperte, da Milano alla Sicilia

Intercultura borse di studio 2016

Intercultura borse di studio 2016 per le scuole superiori: bando e scadenze, 1,000 i posti