in

Oliviero Toscani a Luca Zaia: “Chiedo scusa a Lei, che è il Presidente di tutti i Veneti astemi”

A pochi minuti dallo scadere delle 48 ore date da Luca Zaia ad Oliviero Toscani, per scusarsi della battuta sui “veneti ubriaconi”, il fotografo-pubblicitario ha scritto una lettera al Presidente della Regione Veneto. Ecco le parole di Oliviero Toscani a Luca Zaia.

Oliviero Toscani ha scritto: “Chiedo ancora scusa a Lei, che è il Presidente di tutti i Veneti astemi, degli alcolisti sobri e dei bevitori moderati per il linguaggio un po’ leghista che ho usato per fotografare i miei simpatici amici del Veneto“.

Oliviero Toscani ha proseguito nella lettera, scrivendo: “Nella sostanza, però, dentro di me, confermo tutto. Perché c’è un rapporto forte tra territorio, aria, fuoco, odori, saperi e sapori, sapori veneti come la polenta, il fegato alla veneziana, il baccalà alla vicentina, risi e bisi, il risotto alla trevigiana, e le bolle acide del Prosecco, l’alcolicità dell’Amarone, la tossicità del Clinto, la bella incosistenza del Valpolicella, il tannino del Recioto di Soave, l’amarezza del Bardolino, l’asciuttezza del Pinot, il verdognolo del Verduzzo”.

Ultime notizie calcio Napoli: Gargano uomo partita, ma criticato dalla curva

amber heard chi sposa johnny depp

Chi è Amber Heard, l’attrice sposa di Johnny Depp