in

Oltre la metà degli Americani adulti assume Integratori alimentari. Perchè?

Regan L. Bailey, Ph.D., RD, del National Cancer Institute, Maryland, e colleghi hanno analizzato le motivazioni per cui gli adulti americani utilizzano gli integratori alimentari: la motivazione più comunemente riportata è migliorare (45%) e preservare (33%) la salute.

Gran parte delle donne utilizza prodotti contenenti calcio per la “salute delle ossa” (36%), mentre gli uomini sono più propensi all’ uso di integratori per “salute del cuore o per abbassare il colesterolo” (18%). Gli adulti più anziani (≥ 60 anni) riferiscono motivazioni relative a: salute del cuore, delle ossa e delle articolazioni e salute degli occhi.
I ricercatori hanno esaminato i dati di 11.956 adulti. Solo il 23% degli adulti intervistati che hanno utilizzato integratori lo ha fatto sulle raccomandazioni di un operatore sanitario/medico.
Integrare i nutrienti derivati dal consumo di alimenti, mediante l’aggiunta di integratori, è considerata una pratica diffusa negli Usa, e lo sta diventando sempre più anche negli altri paesi occidentali. Grazie a una consapevolezza sempre maggiore di cosa sia necessario per la salute del nostro corpo. Anche adottando una dieta corretta ed equilibrata ( dove abbondano frutta e verdura di stagione, pesce e carni bianche, acqua, e dove si limitano alcool, fritti, carni rosse, latticini) non si riesce a fornire tutti i principi nutritivi di cui l’organismo ha bisogno, nelle giuste quantità.
Un esempio: la dose ottimale di vitamina c, potente antiossidante ed immunostimolante (rafforza il sistema immunitario e previene l’invecchiamento) è di 500 mg al giorno, tutti i giorni. Per assumerli attraverso il cibo bisognerebbe mangiare 6 kiwi o 1 kg di arance ( un’arancia pesa in media 150/200 gr). Immaginate di farlo tutti i giorni, tutto l’anno, tutti gli anni…

Seguici sul nostro canale Telegram

Fabrizio Frizzi malore

Premio Tv 2013, conduce Fabrizio Frizzi

Musei in Sicilia: prezzi dei biglietti stracciati ma pochi visitatori