in ,

Omicidio a Piombino: 49enne accoltellato a morte dalla convivente al culmine di una lite

Terribile ultim’ora da Piombino (Livorno), dove un uomo è stato accoltellato a morte dalla convivente al culmine di un acceso litigio.

L’uomo, Fabrizio Gratta operaio 49enne, è stato colpito all’addome con un coltello, ed è spirato dopo il ricovero in ospedale. L’autrice del delitto, Beatrice Paini, di 44 anni, è in stato di fermo alla stazione dei carabinieri. Secondo la ricostruzione fatta dagli inquirenti, la tragedia sarebbe avvenuta alle prime ore di oggi, venerdì 9 settembre, all’interno della abitazione in cui la coppia viveva, a Fiorentina, frazione di Piombino.

Ancora da chiarire l’esatta dinamica dei fatti; si è appreso tuttavia che i due avrebbero litigato per futili motivi, di ritorno da una sagra, e che una volta rincasati la loro discussione sarebbe degenerata e, quindi, sfociata nell’omicidio. L’arma del delitto sarebbe un coltello da cucina con una lama lunga 25 centimetri: un solo colpo è stato fatale alla vittima.

Pechino express 5 concorrenti

Pechino Express 2016 concorrenti: “Sarà l’edizione più cattiva”

Replica Cherry Season puntata 9 Settembre 2016: ecco dove vedere l’episodio