in ,

Omicidio Ancona news, convalidato fermo: anche la 16enne va in carcere

Avrà luogo oggi presso la Casa circondariale Camerino (Macerata) dove è rinchiuso da giorni, l’interrogatorio di garanzia ad Antonio Tagliata per la convalida del fermo. Il 18enne che sabato scorso ha sparato ai genitori della sua fidanzatina 16enne, uccidendo la madre e ferendo quasi mortalmente il padre, ora in coma irreversibile, perché rei di osteggiare la loro relazione, ha chiesto di restare da solo in cella. Del caso si è parlato oggi a Mattino 5:

Il giovane killer reo confesso, ha con sé un rosario regalatogli dalla madre, è guardato a vista dalle guardie penitenziarie giacché si teme possa tentare di togliersi la vita, visti i suoi trascorsi (a detta del padre, infatti, avrebbe già tentato di suicidarsi perché angosciato da siffatta insostenibile situazione), ed è sostenuto da psicologi e psichiatri. Il giovane prima di compiere il massacro che per gli inquirenti sarebbe stato premeditato, aveva lasciato dei messaggi scritti ammettendo le sue responsabilità, e specificando di non volere coinvolgere suo padre, Carlo Tagliata, che in passato, quando era ancora minorenne, fu processato e condannato per avere ucciso a colpi di pistola un suo presunto rivale in amore.

E ieri pomeriggio, dopo un lungo interrogatorio, durante il quale ha nuovamente negato di avere incitato il fidanzato a sparare, il giudice delle indagini preliminari del Tribunale Minorile di Ancona, Paola Mureddu, ha convalidato il fermo per la 16enne, predisponendone il trasferimento presso il carcere minorile di Roma. “Non l’ho spinto a farlo, è stato lui a sparare” – così la ragazzina al Gip – “Gli avevo detto ‘andiamo sopra a chiarire con i miei’ …”.

pomeriggio 5 anticipazioni

Pomeriggio 5 anticipazioni puntata 11 novembre: Guerrina Piscaglia, le novità sulla sua depressione

juventus news

Juventus news, Andrea Agnelli Deniz Akalin: primo bacio in pubblico, società infastidita