in ,

Omicidio Ancona news, il 18enne ammette di aver comprato la pistola: “L’ho pagata 450 euro”

Da Ancona arrivano nuove indiscrezioni sull’omicidio di Roberta Pierini e il tentato omicidio di Fabio Giacconi, attualmente ricoverato in ospedale in coma irreversibile: il 18enne ammette di aver acquistato la pistola per 450 euro.

“La pistola l’ho comprata da un albanese, in piazza Cavour ad Ancona. L’ho pagata 450 euro”, queste le parole con cui Antonio Tagliata, fidanzatino della figlia 16enne della vittima, ammette di aver comprato la pistola usata per uccidere la donna. Insieme all’arma, una calibro 9×21, il ragazzo avrebbe acquistato anche i 3 caricatori: questi ultimi con 86 proiettili totali e la pistola erano stati gettati in un cassonetto della spazzatura dopo la sparatoria. Il giovane rimane quindi in carcere chiedendo lo stato di isolamento, nonostante nessuna ordinanza da parte del magistrato.

Da Ancona arrivano anche indiscrezioni sulla vita e sullo stato psicologico del presunto killer e della fidanzatina: il giovane aveva tentato più volte il suicidio, motivo per cui è sotto stretta sorveglianza nel Carcere di Camerino. A proposito della ragazzina, invece, si è appreso che il 28 Ottobre scorso si era recata nella stazione dei Carabinieri perchè “Voleva andare via da quella casa, e andare a vivere con il fidanzato”: nello stesso giorno, i genitori della giovane avevano anche appreso dei precedenti penali del padre di Antonio Tagliata.

guerrina piscaglia news processo padre gratien

Guerrina Piscaglia depressa? Ipotesi suicidio e news processo a padre Gratien

Rooney Manchester United

Rooney, schiaffo a una stella del Wrestilng che promette: “Mi vendicherò”