in ,

Omicidio Antonella Lettieri: news movente economico, spuntano nuovi particolari

Cirò Marina, Antonella Lettieri è stata massacrata con furia disumana all’ingresso di casa, da qualcuno che molto probabilmente la attendeva dentro l’abitazione perché in possesso delle chiavi, al rientro dal lavoro nel supermercato gestito dalla sorella e dal cognato, dove svolgeva la mansione di commessa.

Sappiamo che per il delitto è in carcere ormai da una settimana Salvatore Fuscaldo, bracciante agricolo 50enne vicino di casa della vittima, nonché marito della sua migliore amica Caterina, anch’essa indagata. L’uomo si dichiara innocente, eppure tracce di sangue di Antonella sarebbero state rinvenute nel sedile della sua auto.

>>> Omicidio Antonella Lettieri: giallo sul movente, ecco l’episodio che avrebbe fatto scattare la furia omicida di Fuscaldo <<<

Due le piste investigative sul movente privilegiate ad oggi dagli inquirenti: quella passionale, fondata sulla ipotesi che Fuscaldo si fosse invaghito di lei ma non venisse ricambiato, e quella economica. Al momento si tratta solo di indiscrezioni, tuttavia al riguardo nelle ultime ore sono emerse delle novità: sembra che Antonella Lettieri, che le sorelle assicurano fosse molto parsimoniosa, avesse prestato del denaro al suo presunto assassino il quale però, su sua richiesta, avrebbe rifiutato di saldare il suo debito. A questo punto l’interrogativo è: può siffatto presunto movente aver scatenato la ferocia di chi ha infierito sulla povera 42enne con due armi?

Seguici sul nostro canale Telegram

gabriel garko fertio

Gabriel Garko gossip, sulla storia con Eva Grimaldi: “Sono contento per lei, ecco cosa dico a Imma Battaglia”

Dove vedere Argentina Panama

Juventus, Higuain e Dani Alves squalificati: buona notizia in vista del Napoli