in ,

Omicidio Antonella Lettieri news Quarto Grado: Salvatore Fuscaldo ha confessato il delitto

Omicidio Antonella Lettieri svolta nelle indagini: Savatore Fuscaldo ha confessato nel carcere di Castrovillari (Cosenza), dove è stato trasferito da alcuni giorni. Il detenuto ha ammesso le sue responsabilità, ha parlato di un litigio con l’amica, di cui pare fosse perdutamente invaghito, e ha detto di essere lui l’autore dell’omicidio della commessa 42enne.

Fuscaldo dopo 40 giorni di carcere confessa dunque l’omicidio di cui era principale indiziato, consumatosi nella abitazione della vittima, a Cirò Marina, la sera dell’8 marzo. Il 50enne con la sua confessione, avvenuta stamani in presenza dei magistrati, ha sollevato da ogni responsabilità e presunto coinvolgimento la moglie Caterina, indagata a piede libero, e il loro figlio maggiore.

Omicidio Antonella Lettieri: trovato martello sporco di sangue, è l’arma del delitto?

Il motivo del presunto litigio da cui sarebbe scaturita la furia omicida è ancora da chiarire. Fuscaldo avrebbe inoltre riferito agli inquirenti di aver gettato via l’arma del delitto in un canale. A dare la clamorosa notizia in diretta, Quarto Grado. Ciò non significa che il caso sia chiuso e la ricostruzione dei fatti completamente chiara: il movente passionale ha sì trovato parziale conferma, ma ancora non è escluso che qualche altra persona sapesse di ciò che Fuscaldo aveva fatto e lo abbia aiutato a cancellare le prove.

Dubbi anche sul fatto che si sia trattato di un raptus: non si esclude infatti che l’omicidio sia stato studiato nei dettagli e premeditato, dunque. Le indagini vanno avanti.

vaccini e autismo, bartolomeo pepe a piazza pulita contro le vaccinazioni

Vaccini e autismo: le bufale dell’On. Pepe a Piazza Pulita, tra Corea del Nord e bugiardini inesistenti

igor il russo news

Killer Budrio, caccia a Igor ultime notizie: “La nostra famiglia è con lui deve tenere duro”