in ,

Omicidio Antonella Lettieri processo: Salvatore Fuscaldo chiede perdono in aula

Omicidio Antonella Lettieri news: è iniziato oggi 22 novembre il processo a carico di Salvatore Fuscaldo, il 50enne reo confesso del delitto della 42enne di Cirò Marina, massacrata in casa la sera dell’8 marzo scorso. La vittima è stata uccisa con 30 coltellate e colpita violentemente alla testa con un corpo contendente.

Salvatore Fuscaldo

omicidio antonella lettieri news

La confessione di Fuscaldo, indagato dalla prima ora e arrestato pochi giorni dopo il delitto, è arrivata solo un mese e mezzo dopo l’omicidio. L’uomo, vicino di casa di Antonella e marito della sua migliore amica, ha detto di avere ucciso la donna perché da lei minacciato ed esasperato. Secondo il suo racconto, in sostanza, Antonella avrebbe avuto con lui una relazione sessuale clandestina e in cambio del suo silenzio gli avrebbe chiesto ripetuti prestiti. Al suo rifiuto di darle denaro lo avrebbe minacciato di rivelare il loro segreto. Versione dei fatti, questa, rigettata con forza dalle sorelle della vittima che chiedono giustizia.

Questa mattina in tribunale a Crotone ha avuto luogo la prima udienza con rito abbreviato del processo a carico di Salvatore Fuscaldo, che in lacrime ha chiesto perdono ai familiari della vittima presenti in aula. L’imputato ha detto di non essere mai stato violento nella sua vita, né in famiglia né fuori casa. “Non so come mi ritrovo in questa situazione”, ha dichiarato in aula. Lo scopo dei suoi legali è di far cadere le aggravanti della crudeltà e della premeditazione contestate dall’accusa.

Le sorelle di Antonella hanno inveito verbalmente contro di lui fuori dall’aula di tribunale, rivolgendogli tutto il loro disprezzo misto a rabbia. Le tre donne hanno ammesso di essere agitate e piene di rabbia, tuttavia fiduciose nel lavoro dei magistrati e convinte che avranno giustizia.

Le sorelle di Antonella Lettieri

In collegamento video con Pomeriggio 5 poco fa hanno ribadito di non credere a Fuscaldo. Lo hanno definito “rifiuto umano”respingendo con fermezza la sua richiesta di perdono che, hanno evidenziato, non è stata accompagnata da un suo sincero pentimento. “Ha forse chiesto perdono per quello che ha fatto a mia sorella? Deve pagare! Vogliamo giustizia!”. Così una delle tre donne durante la trasmissione

 

Seguici sul nostro canale Telegram

Renata Rapposelli news figlio: sequestrati cellulari e schede sim, parla di nuovo la farmacista di Tortoreto

Matrix Matteo Salvini

Matteo Salvini a Matrix: “Quando sarò al Governo proporrò di cambiare i trattati principali”