in ,

Omicidio Antonella Lettieri: Salvatore Fuscaldo, ecco cosa i Ris hanno portato via dalla sua abitazione

Omicidio Antonella Lettieri: sono diversi gli oggetti che i Ris di Messina hanno portato via dalla casa di Salvatore Fuscaldo a seguito della perquisizione, durata più 5 ore, della sua abitazione avvenuta due giorni fa.

Indumenti e oggetti personali di Fuscaldo, portati via dentro un borsone, e diversi coltelli e armi da taglio (si parla anche di attrezzi da macellaio portati via da casa di Antonella Lettieri, appartenuti al defunto padre della vittima) alcuni dei quali, secondo le indiscrezioni, sarebbero compatibili con almeno una delle armi del delitto utilizzate dal killer per martoriare il corpo della commessa 42enne di Cirò Marina.

>>> Omicidio Antonella Lettieri: le telecamere inchiodano Fuscaldo? Ecco cosa è emerso <<<

Tutti i piani della abitazione di Fuscaldo sono stati passati al setaccio e scandagliati col luminol. Anche la parte della casa che sembra fosse destinata alla moglie e i figli, giacché Fuscaldo e Caterina – ormai le indiscrezioni al riguardo si stanno facendo sempre più insistenti – pare fossero da tempo separati in casa. In queste ore continua a farsi più concreta anche la possibilità che l’assassino non abbia agito da solo, e che una seconda persona gli avrebbe dato una mano d’aiuto, se non nell’atto omicidiario, nella fase successiva ad esso, per far sparire arma del delitto e quant’altro.

Intanto proseguono senza sosta le ricerche delle chiavi di casa della vittima, introvabili, e delle armi del delitto che con ogni probabilità sarebbero due. Gli investigatori le avrebbero cercate anche nei pressi del porto di Cirò Marina, ma finora senza esito.

Concorso giornalisti 2016

Concorso ATA 2017 Lombardia: bando, requisiti, scadenze, come candidarsi

Consigli Fantacalcio 37a giornata

Sassuolo – Lazio probabili formazioni e ultime news, 30a giornata Serie A