in ,

Omicidio Antonella Lettieri, Salvatore Fuscaldo figlio: movente, sospetti, menzogne

Omicidio Antonella Lettieri news: Francesco Gaetano Fuscaldo, figlio del killer reo confesso, è iscritto nel registro degli indagati. E’ lui la quarta persona sospettata di essere a conoscenza di elementi riconducibili al delitto.

Non sarebbe il suo il Dna rinvenuto sotto le unghie della vittima, almeno stando a quanto riferito dai legali della famiglia Fuscaldo, che hanno smentito categoricamente l’indiscrezione diffusa dal settimanale Giallo. Il ragazzo è indagato a piede libero, come confermato stamani anche dalla trasmissione di Rai 1, Storie Vere, la cui inviata nelle scorse ore ha intercettato il giovane in paese a Cirò Marina, durante la sua partecipazione alla festa e processione in onore di San Cataldo. Gaetano sarebbe apparso tranquillo ma si sarebbe rifiutato di rispondere alle domande della giornalista.

Omicidio Antonella Lettieri, news Quarto Grado: indagato il figlio di Salvatore Fuscaldo

Ancora non è chiara la posizione del giovane in tutta questa vicenda: dall’ispezione corporale cui fu sottoposto dopo il delitto di Antonella Lettieri non sarebbe emerso alcun segno o graffio sospetto su di lui che potesse in qualche modo corroborare l’ipotesi che Gaetano si trovasse sulla scena del crimine insieme al padre. Eppure ad oggi gli inquirenti non sono ancora in grado di dire se il giovane sia totalmente estraneo alla vicenda omicidiaria o se il padre lo abbia informato dei fatti dopo il delitto.

Ancora non si trova la presunta seconda arma del delitto, il coltello a serramanico che Fuscaldo ha detto di avere usato per colpire Antonella, e di aver sotterrato in campagna accanto al tubo di acciaio già rinvenuto dagli inquirenti. Trovare quell’oggetto è di basilare importanza perché su di esso potrebbero trovarsi le tracce – e dunque le risposte – che potrebbero far risolvere il giallo e che gli investigatori ad oggi ancora non trovano. Ad essere poco chiaro anche il movente dell’omicidio: che tra vittima e carnefice vi fosse una relazione sentimentale segreta sembra ormai essere stato appurato dalle indagini; ciò che non quadra è il motivo addotto dall’indagato per giustificare la sua furia omicida. Fuscaldo sostiene infatti che in cambio del silenzio sulla loro tresca la Lettieri lo avrebbe ricattato chiedendogli sempre più pressanti, continue e insostenibili somme di denaro. Una versione dei fatti che la famiglia della vittima respinge con forza.

Ansia e stress di primavera, alcuni consigli utili e rimedi naturali efficaci

Ansia e stress primaverile: consigli utili e rimedi naturali efficaci

Stefano Zecchi età, moglie, figli: tutto sul professore giudice a Selfie – Le Cose Cambiano