in ,

Omicidio Antonella Lettieri, Salvatore Fuscaldo nuovi dettagli confessione: la verità su movente e arma delitto

Antonella Lettieri uccisa per questioni economiche. Un movente legato ai soldi avrebbe armato la mano del killer reo confesso, Salvatore Fuscaldo, anche se in questa delicata fase che segue la sua confessione gli inquirenti ancora non avrebbero certezza della genuinità del racconto dell’uomo, ancora al vaglio della magistratura, quindi.

Il bracciante agricolo 50enne, vicino di casa della vittima e marito della sua migliore amica, Caterina Avena, avrebbe inoltre detto di avere ucciso la commessa 42enne con due armi: un tubo dell’acqua d’acciaio rinvenuto in casa, lungo circa 50 centimetri, e un coltello a serramanico, trovato tra i coltelli da macellaio che la vittima custodiva in casa in quanto appartenuti al padre.

>>> TUTTO SUL DELITTO DI CIRO’ MARINA <<<

Fuscaldo sarebbe stato ricattato da Antonella con la quale da anni avrebbe avuto una relazione sentimentale segreta. La Lettieri a detta dell’uomo gli chiedeva dei soldi; a lei Fuscaldo avrebbe pagato bollette, bollo dell’auto, e per la paura che rivelasse del loro legame clandestino l’avrebbe messa a tacere. Il reo confesso, che non navigava in acque sicure dal punto di vista economico (la moglie lavorava come collaboratrice domestica proprio per arrivare a fine mese con qualche soldo in più), sarebbe esploso dopo l’ennesima pressante richiesta di denaro da parte di Antonella.

Fuscaldo avrebbe anche parlato dei 50 euro non dovuti ricevuti da Antonella al banco del negozio della sorella dove lei lavorava, scena ripresa dalla telecamera di video sorveglianza dell’esercizio commerciale. Quel passaggio di denaro a detta dell’indagato non sarebbe stata una svista della commessa ma una delle numerose restituzioni di denaro che lui le avrebbe anticipato in passato. E’ questa la verità? Relazione sentimentale segreta e denaro legavano a doppio filo vittima e carnefice?

 

obesita piu letale di diabete e sigarette, si perdono molti anni di vita

Obesità: più nociva di diabete e sigarette, si perdono molti più anni di vita

Migranti naufragio barcone

Migranti Lesbo, recuperati sei cadaveri: anche un bambino