in ,

Omicidio Antonella Lettieri: uccisa da due persone? Capello lungo sotto le unghie al vaglio dei Ris

Cirò Marina Antonella Lettieri: le ultime notizie sulle indagini dei Carabinieri di Crotone e dei Ris di Messina riferiscono di nuovi importanti reperti trovati in queste ore, che aggraverebbero la posizione del principale indiziato, Salvatore Fuscaldo vicino di casa della vittima in carcere da giovedì.

Una trapunta da divano intrisa di sangue umano, ritrovata nelle campagne dove l’uomo lavora come bracciante agricolo; le macchie di sangue della vittima sul sedile posteriore dell’auto di Fuscaldo, il portachiavi sotto il cadavere con una effigie identica a quella dell’associazione di caccia di cui il 50enne fa parte, il suo sangue e quello della 42enne uccisa nel piatto doccia del suo bagno. Nelle ultime ore anche uno scarponcino sporco di sangue, probabilmente in uso al 50enne arrestato.

>>> OMICIDIO ANTONELLA LETTIERI: IL GIALLO DEL MAZZO DI CHIAVI <<<

Gli esiti degli accertamenti su questi reperti dovrebbero arrivare da un momento all’altro. C’è molta attesa in particolare per le analisi su un capello ritrovato sotto le unghie della vittima: si tratta di un capello castano e non liscio, lungo 5-6 cm, che difficilmente potrà essere attribuito a Fuscaldo che i capelli ce li ha corti. Dai risultati delle analisi potrebbe trovare conferma una delle ipotesi paventate dagli inquirenti, ovvero che Antonella Lettieri sia stata uccisa da due persone. Del resto la natura delle venti e più ferite trovate sul suo corpo farebbero ipotizzare l’utilizzo di due armi, finora non ritrovate, impugnate forse da due persone distinte. Seguiranno aggiornamenti.

Dove vedere Roma dall’alto: 10 punti panoramici da mozzare il fiato

DirettaNizza-Napoli dove vedere in tv e streaming

Napoli calcio, Insigne apre alla cessione: “Se dovessi andar via non sarà colpa mia”