in ,

Omicidio Biancavilla ultime news: trovate droga e armi nascoste in mansarda

Nella mansarda della villetta di Biancavilla (Catania), dove la notte del 27 agosto Vincenzina Ingrassia ha ucciso a bastonate il marito, Alfio Longo di 67 anni, gli inquirenti hanno trovato nascoste armi e sostanze stupefacenti. Nuovo colpo di scena nelle indagini sull’omicidio in villa, che in un primo momento si era creduto fosse maturato durante una rapina ma che invece la moglie rea confessa della vittima ha rivelato essere un omicidio premeditato dopo anni di presunte sevizie e vessazioni.

Carabinieri e Procura, che si stanno occupando del caso, hanno confermato che la donna avrebbe subito maltrattamenti di ogni genere da parte del marito-padrone, giudicando attendibili le sue parole, e che il giorno prima del delitto “il marito l’avrebbe percossa con lo stesso bastone con il quale lei lo ha ucciso l’indomani”.

Durante il sopralluogo compiuto ieri nella villetta degli orrori, gli inquirenti hanno trovato un vero arsenale di armi illegali (una pistola rubata e un fucile calibro 12) e circa 20 piante di marijuana piantate nella vigna, di cui alcune essicate nascoste in mansarda.

Pensioni le proposte dei sindacati

Riforma pensioni 2015 ultime novità: flessibilità, precoci, esodati e Opzione Donna pressano i sindacati

Festival Franciacorta visite in vigna 2015

Festival Franciacorta in Cantina 2015: date, degustazioni e itinerari, tra castelli e vigneti