in ,

Omicidio Crotone: fermato il presunto assassino in Svizzera, chiedeva asilo come omosessuale

Clement Ebuh, 23 anni, di origine nigeriane, è stato oggi fermato in Svizzera per l’omicidio a Crotone di Pietro Scida, 49 anni. Il nigeriano aveva richiesto protezione internazionale in una struttura svizzera di Chiasso, dichiarando di essere omosessuale e di essere perseguito in patria a causa di ciò.

Clement Ebuh è al mometo trattenuto dalle autorità svizzere e sarà presto consegnato all’Autorità Giudiziaria italiana. L’accusa è quella di omicidio ai danni di Pietro Scida, accoltellato nel suo appartamento lo scorso 10 agosto. A destare sospetti la sua fuga dalla cooperativa sociale che lo ospitava nel comune di Isola di Capo Rizzuto: l’uomo, dopo aver cambiato gli abiti, è infatti andato via senza apparente motivo.

Sono stati proprio gli abiti abbandonati, indossati dal Ebuh la sera dell’omicidio e nascosti all’interno della cooperativa, ad incastrare il nigeriano. Ebuh conosceva Petro Scida: già lo scorso giugno i due avevano litigato pesantemente,così come il giorno prima dell’omicidio avevano avuto un contatto telefonico. Il movente dell’omicidio è ancora da chiarire.

Written by Rosaria Cucinella

Nata nella ridente Sicilia, 21 anni e tanta passione per la scrittura ed il giornalismo online. Amo la cucina, la primavera, i red carpet della gente famosa e i film d'azione. Mi piace la moda ma paradossalmente non amo seguirla: la lunaticità comanda anche il mio stile...

offerte di lavoro

Offerte di lavoro per estetiste a Roma, Napoli, Bologna e in altre città

bracciate morta puglia

Bracciante morta ad Andria, indagato l’autista del bus che la portò in campagna