in

Omicidio Desirée, medico legale rivela nuovi strazianti particolari sulla sua fine: ancora orrore

Omicidio Desirée Mariottini, medico legale rivela nuovi strazianti particolari sulla sua fine: ancora orrore. “La 16enne provò a opporsi finché cosciente”, questa un’ulteriore drammatica indiscrezione sulla autopsia effettuata sul cadavere della giovane di Cisterna di Latina seviziata, stuprata e uccisa nello stabile abbandonato di San Lorenzo, luogo di spaccio e degrado sito nel centro della Capitale. Desirée si è ribellata, ha provato a difendersi dal branco di spacciatori fin quando è stata cosciente, “ma la violenza è stata inaudita e senza fine”. Quei mostri hanno abusato del suo copro quando lei era semi incosciente. Lo ha scritto nero su bianco il medico legale e ciò andrebbe a confermare il drammatico racconto che un’amica feceIl Tempo: “Drogata, stuprata, drogata di nuovo e violentata ancora, dalle 18; fin quando alle due di notte era morta”, aveva detto la testimone.

Intanto, l’interrogatorio di garanzia per il quarto uomo del branco è stato fissato per venerdì 2 novembre. Yusif Salia, catturato nel Foggiano, dopo la fuga, sarà sentito dal gip del tribunale di Foggia Armando dello Iacovo. Il ghanese di 32 anni è accusato di aver fatto parte del branco che avrebbe drogato e stuprato Desirée. Il 2 novembre è stato infatti fissato l’interrogatorio di garanzia.Il gip del Tribunale di Foggia Armando dello Iacovo aveva rinviato l’interrogatorio per problemi di salute dell’indagato, in carcere e in isolamento. Gli è stato convalidato sia l’arresto in flagranza di reato per il possesso degli 11 chili di marijuana trovati nell’alloggio di fortuna dove si era nascosto, sia per il decreto di fermo spiccato dalla Procura di Roma limitatamente, però, alle sole accuse di violenza sessuale di gruppo in attesa che le analisi Scientifiche confermino la presenza dei profili genetici dei sospettati sul cadavere della vittima.

“Apparteneva al branco che ha abusato sessualmente della Mariottini (approfittando della sua assenza di lucidità per assunzione di alcolici, stupefacenti e psicofarmaci) ma (al di là di supposizioni e sospetti nutriti dalle fonti dirette o indirette) non si evince che sia stato proprio (o anche) il prevenuto a cedere alla vittima quel mix di gocce, metadone, tranquillanti e pasticche che avrebbe determinato la morte della ragazza per grave insufficienza cardiorespiratoria”, così il Gip nella ordinanza di arresto.

Leggi anche: Omicidio Desirée, parla la madre per la prima volta: tutta un’altra storia

 

Roma atac fallimento

Assunzioni Atac Roma 2018, tutte le posizioni aperte: ecco requisiti e come candidarsi (GUIDA COMPLETA)

Fabrizio Corona gossip: Asia Argento, c’è del tenero tra loro? Cosa sta emergendo