in ,

Omicidio di Pordenone, Quarto Grado ultime notizie: gli inquirenti sulle tracce del killer

La trasmissione di approfondimento giornalistico Quarto Grado si è occupata del giallo di Pordenone. L’omicidio di Teresa Costanza e Trifone Ragone agli inquirenti sembrerebbe premeditato e pianificato nei minimi particolari. Gli inviati di Quarto Grado hanno intervistato un amico di Trifone Ragone, che la sera del duplice omicidio si trovava all’interno della palestra. L’uomo ha raccontato che Trifone era tranquillo, aveva fatto il suo allenamento come al solito, e nulla faceva presagire il terribile epilogo.

Nonostante il via vai di persone all’interno della palestra e nel parcheggio della stessa, nessuno dei testimoni avrebbe visto il killer. Le indagini si stanno rivelando particolarmente complicate. Per i periti sembrerebbe difficile poter stabilire la sequenza dei sei colpi serviti per eseguire l’efferato crimine. Ancora, non si sa se è stato utilizzato un silenziatore per attutire gli spari. Il medico legale Giovanni Dha Del Ben ha dichiarato che dall’esame obiettivo i colpi sembrerebbero sparati tutti trasversali alle due vittime come se il Killer si trovasse a destra di Trifone che era seduto al lato della guida.

La vita dei due giovani è stata passata a setaccio. E sembrerebbe che l’obiettivo fosse Trifone più che Teresa. La ragazza, probabilmente è stata seguita per tutta la giornata fino al parcheggio della palestra dove ha trovato la morte. Gli inquirenti stanno analizzando tutte le registrazioni delle telecamere di video sorveglianza che hanno ripreso i movimenti della Suzuki Alto, guidata da Teresa. Avrebbero potuto colpirla in qualunque momento, invece hanno atteso che lei li conducesse dal fidanzato. La speranza è che le telecamere abbiano ripreso l’assassino.

anticipazioni 17 aprile

Le Tre Rose di Eva 3 anticipazioni puntata 17 aprile: Aurora fa incubi spaventosi

sarah scazzi ultime notizie

Sarah Scazzi, Quarto Grado ultime notizie: Cosima Serrano è innocente?