in ,

Omicidio Eligia Ardita news a Mattino 5: il marito killer forse ha avuto dei complici

Un’agghiacciante ipotesi starebbe prendendo piede nelle ultime ore in merito all’omicidio di Eligia Ardita: il marito Christian Leonardi, killer reo confesso a 8 mesi dal delitto, potrebbe avere avuto dei complici nelle fasi immediatamente successive all’omicidio, durante le operazioni di occultamento delle tracce del delitto nella abitazione della vittima, sita in via Calatabiano a Siracusa.

A darne notizia Federica Panicucci nella diretta di oggi a Mattino 5. Riflettori puntati su sette amici di Christian Leonardi che si trovavano sotto casa della vittima la sera dell’omicidio. Uno di questi ragazzi è stato interpellato dalla trasmissione, ed ha dichiarato in merito: “Christian lo conosco da 20 anni, mi ha preso in giro. Ci ha raccontato che la moglie soffocava, che si è sentita male … ripeteva sempre ‘ho perso tutto! ho perso tutto!’ e diceva che i genitori della moglie non credevano alla sua innocenza. ‘Io amavo Eligia e loro mi attribuiscono l’omicidio’, questo mi confidava”.

In studio con la conduttrice l’infermiera amica e collega di Eligia che la sera dell’omicidio le prestò i primi soccorsi, sperando di potere salvare lei e la sua bambina benché ormai per Eligia non ci fosse più niente da fare. “La casa non era sporca, non c’era disordine. Eligia si trovava al centro del letto con le braccia incrociate sul petto, era cianotica” – queste le parole dell’infermiera – “abbiamo subito effettuato le manovre di animazione, tutto l’intervento è durato 26 minuti. Dopo, ho fatto caso ad un particolare che inizialmente mi era sfuggito: una coperta o un tappeto piegato a metà, nel salotto, che ‘stonava’ con l’ordine che c’era in casa e poi conoscendo Eligia, che era precisa e meticolosa, lei non lo avrebbe mai lasciato buttato lì”.

Il sospetto degli inquirenti è che Christian abbia utilizzato quella coperta per pulire il corpo della moglie nel periodo in cui – come lui stesso ha confessato – ha cancellato le tracce della colluttazione con la moglie sfociata in omicidio. L’infermiera ha poi rivelato un altro strano particolare: “mentre davamo soccorso a Eligia, il marito andava avanti e indietro e parlava al telefono, faceva lunghe telefonate”. Con chi parlava Christian? Presto i tabulati telefonici lo chiariranno, e nel frattempo Agatino, papà della vittima, in collegamento video con la trasmissione, ribadisce: “Come ha fatto in 45 minuti a ripulire la scena del delitto, da solo? Qualcuno lo ha aiutato prima che chiamasse l’ambulanza”.

Fiorentina-Qarabag probabili formazioni Europa League

Fiorentina – Bologna Serie A quinta giornata: le ultimissime dal Franchi

Eva Carneiro Chelsea Mourinho

Chelsea, la dottoressa Eva Carneiro lascia il club e prepara una denuncia