in ,

Omicidio Eligia Ardita, oggi inizia il processo: i familiari chiedono l’ergastolo per il marito Christian

“Per lui nessuna pietà, nessun perdono. Merita l’ergastolo, anzi, se esistesse una pena peggiore dell’ergastolo, meriterebbe quella”, con queste dure parole Agatino, padre di Eligia Ardita, ha manifestato il suo stato d’animo poco prima di entrare nell’aula del tribunale di Siracusa, dove oggi ha inizio il processo a carico del genero, Christian Leonardi.

L’uomo, reo confesso dell’omicidio della moglie, la giovane infermiera uccisa all’ottavo mese di gravidanza nella sua abitazione, la sera del 19 gennaio 2015, questa mattina è entrato in aula mostrandosi freddo e distaccato. Seduto al banco degli imputati accanto a due guardie carcerarie, non ha mai sollevato lo sguardo, evitando dunque di incrociare gli occhi dei familiari di Elgia ardita, costituitisi parte civile al processo.

>>> LEGGI GLI ALTRI ARTICOLI SUL CASO ELIGIA ARDITA

L’udienza è iniziata da qualche ora, come confermato stamani durante la diretta di Mattino 5, e durante la diretta un altro familiare della vittima ha rilasciato delle dichiarazioni ai microfoni della trasmissione, ribadendo che Christian Leonardi “merita il carcere a vita per il duplice mostruoso omicidio commesso: quello della moglie e della sua figlioletta Giulia”.

Casino di Venezia

Bobo Vieri fidanzate, Alena Seredova la prossima preda? Ecco gli indizi

festa della mamma, festa della mamma 2016, festa della mamma lavoretti, festa della mamma 2016 lavoretti scuola, festa della mamma lavoretti per bambini, festa della mamma lavoretti fai da te, festa della mamma lavoretti creativi,

Festa della Mamma 2016 lavoretti bambini: idee creative, facili e veloci