in ,

Omicidio Eligia Ardita ultime news: il cognato sentito per 3 ore dagli inquirenti

Pierpaolo Leonardi ieri è stato sentito in Procura per più di tre ore. Il fratello di Christian, reo confesso dell’omicidio della moglie Eligia Ardita, ha ricostruito i tragici momenti seguiti alla notizia del decesso della cognata. L’uomo oggi è stato ospite in collegamento video a Mattino 5, ed ha raccontato di avere appreso della morte di Eligia dal fratello:“Io sono stato avvisato a notte fonda, intorno all’una e mezza, da mio fratello che mi ha comunicato che la moglie non era più in vita … non aveva di certo un tono di voce allarmato”.

Ieri in Procura c’è stato anche un incontro tra Carabinieri e Ris per fare il punto sulle indagini e delineare alcuni aspetti del caso tuttora irrisolti, primo fra tutti quello di capire se Eligia, soccorsa in tempo, si sarebbe potuta salvare. “Si è trattato di un colloquio molto tranquillo, ma non posso rivelare i contenuti perché c’è un verbale secretato”, ha detto Pierpaolo in riferimento all’interrogatorio di ieri. L’uomo, le cui pressioni spinsero Christian a confessare l’omicidio, ha ribadito di volere prendere nettamente le distanze dal comportamento del fratello: “Non appena abbiamo avuto certezza che ci fosse la firma di mio fratello in questa morte, io e l’avvocato Scuderi lo abbiamo messo con le spalle al muro”.

Federica Panicucci ha poi dato a Pierpaolo Leonardi il diritto di replica in merito alle intercettazioni divulgate ieri, che riportavano una sua conversazione con il fratello: “Vorrei precisare che sugli stralci di telefonate intercorse tra me e Christian è stata data una dinamica distorta, in quel momento io ero inconsapevole della verità, non avevo la minima idea di quello che mio fratello aveva fatto”.

la prova del cuoco ricette

Ricette La prova del cuoco: crostata di pomodori verdi fritti di Anna Moroni

raid russi in siria

Siria: primi raid russi contro l’Isis, iniziati i bombardamenti