in ,

Omicidio Fabrizio Pioli: la Cassazione conferma l’ergastolo per la famiglia Napoli

Omicidio Fabrizio Pioli: a distanza di cinque anni dall’efferato delitto consumatosi a Melicucco, provincia di Reggio Calabria, la famiglia del giovane elettrauto della Piana può ritenersi soddisfatta. La Cassazione conferma l’ergastolo per i suoi aguzzini appartenenti alla famiglia Napoli: carcere a vita per Antonio Napoli e per il nipote Francesco. 13 anni e 8 mesi, invece, per Domenico Napoli, figlio di Antonio. “Giustizia è stata fatta”, ha detto l’avvocato Annamaria Domanico, legale del padre di Fabrizio, Antonio Pioli.

>>> Omicidio Fabrizio Pioli: la storia <<<

Antonio Pioli, padre di Fabrizio, in rientro da Roma supportato dai suoi cari ha palesato la propria soddisfazione per l’esito della sentenza. Il giovane, che nel febbraio 2012, verrà inseguito, braccato e ucciso perché accusato di avere intrattenuto una relazione extraconiugale con la figlia di Napoli, Simona, sposata e madre di un bambino.

>>> Tutte le news con UrbanPost <<<

Antonio Napoli, autore del delitto, si consegnerà alla giustizia a poche settimane dall’inizio del processo in Assise, nel marzo 2013. Solo le indicazioni fornite da quest’ultimo permetteranno il rinvenimento del cadavere occultato nelle campagne di Rosarno dopo un anno di ricerche.

 

Cosa succede nel Partito Democratico: tutti contro il leader Matteo Renzi

Omicidio Garlasco sentenza

Omicidio Garlasco, Alberto Stasi condannato a 16 anni: la conferma della Cassazione