in ,

Omicidio Fortuna Loffredo, indagata la madre Mimma: è accusata di incendio doloso

Clamoroso colpo di scena nell’inchiesta relativa all’omicidio della piccola Fortuna Loffredo: altre persone sono state iscritte nel registro degli indagati e tra loro ci sarebbe anche la madre Domenica, detta ‘Mimma’. Sarebbero sotto indagine quindici residenti dell’isolato 3 dell’edificio del Parco Verde di Caivano, teatro della tragedia, sospettati di essere gli autori dell’incendio appiccato nei giorni scorsi davanti all’ingresso dell’appartamento del presunto orco, Raimondo Caputo, dove fino a ieri stava scontando i domiciliari la compagna, anch’essa indagata, Marianna Fabozzi, poi tradotta in carcere.

>>> LEGGI TUTTI GLI ARTICOLI SUL CASO FORTUNA LOFFREDO

Otto membri della famiglia Guardato, di cui fa parte Mimma, risultano indagati per incendio doloso. Sarebbero stati loro, poche ore dopo la notizia dell’arresto del presunto orco, a mettere in atto l’attentato incendiario di cui sopra. Per i carabinieri della compagnia di Casoria, infatti, gli indagati avrebbero lanciato una bottiglia molotov, poi sequestrata dai militari, contro l’abitazione di Caputo e Fabozzi.

 

uomini e donne anticipazioni

Uomini e Donne Beatrice Valli a Marco Fantini: “Sei peggio di un ragazzino”, ecco le ultime notizie

violenza sulle donne, violenza contro le donne, violenza sulle donne tema, violenza sulle donne dati, violenza sulle donne dati Istat, violenza sulle donne in italia, festa delle donne eventi, festa delle donne eventi contro violenza, 8 marzo eventi,

Violenza domestica in Texas: disabile 18enne incinta trovata morta, forti sospetti sul padre