in ,

Omicidio Garlasco, sotto le unghie di Chiara il Dna di due uomini: svolta nelle indagini?

Il caso di Garlasco potrebbe essere giunto ad una svolta, a pochi giorni dalla riapertura del processo, infatti, emergono importanti indiscrezioni relative agli esiti delle nuove perizie richieste dai giudici della Corte d’Appello di Milano. Tra gli esami effettuati dall’Università di Genova, ricordiamo quello sui margini ungueali di Chiara Poggi. Ebbene, il settimanale Giallo ha rivelato in esclusiva gli esiti di quella perizia, clamorosi, e destinati a rimettere tutto in discussione in sede di processo. Pare infatti che dall’analisi del materiale genetico trovato sotto le unghie della vittima, sia stata riscontrata dai periti la presenza di due Dna differenti, entrambi maschili e non riconducibili ad Alberto Stasi, ad oggi l’unico indagato per l’omicidio.omicidio Garlasco colpo di scena

Stando a queste indiscrezioni, Chiara prima di morire sarebbe entrata in contatto con due uomini. Chi sono? Come è possibile che abbiano varcato la soglia di casa Poggi senza che nessuno li abbia notati? Gli esiti peritali, che saranno oggetto di dibattito nell’imminente processo, potrebbero aprire la strada ad altre ipotesi di indagine, a nuove strade da scandagliare.

La possibile svolta – qualora ci fosse realmente – dovrà vagliare attentamente i contatti che Chiara intraprese nel periodo precedente alla sua morte, per capire se effettivamente la giovane avesse conoscenze di sesso maschile estranee al nucleo familiare e degli amici. I nuovi risultati sono stati ottenuti grazie all’utilizzo di nuove e sofisticate tecniche di analisi, inesistenti al tempo della prima fase di indagini, nel 2007.

Anticipazioni Centovetrine venerdì 3 ottobre: Damiano e Cecilia riusciranno ad adottare Milo?

Anticipazioni Il segreto venerdì 3 ottobre: l’incontro tra Raimundo e Francisca