in ,

Omicidio Gianna Del Gaudio, ipotesi depistaggio: le tracce di sangue ‘dicono’ molto

Il giallo di Seriate sempre più avvolto dal mistero. La ricostruzione fatta dagli inquirenti sulla scorta delle innumerevoli tracce di sangue trovate nell’appartamento dove è avvenuto l’omicidio di Gianna Del Gaudio, infatti, starebbe portando la Procura a ritenere sempre più concreta e plausibile l’ipotesi che dopo il delitto il killer della 63enne abbia inscenato un depistaggio. Lo scopo? Corroborare la tesi della rapina.

Perché questa supposizione? L’inviato di La vita in diretta oggi pomeriggio durante un approfondimento sul caso ha infatti riferito che la ‘mappa’ delle tracce di sangue ‘da gocciolamento’ ritrovate nella villetta del delitto, non collimerebbero con la dinamica dei fatti fornita da Antonio Tizzani (marito della vittima e unico indagato), secondo il quale un uomo incappucciato entrò in casa mentre lui si trovava in giardino, sgozzò la moglie e dopo aver rovistato nella sua borsetta si diede alla fuga. Tizzani lo avrebbe visto scappare, e allora quando il killer, sporgo di sangue, avrebbe avuto tempo e modo di muoversi nella casa? Le tracce che ha lasciato, anche sul cancelletto del giardino dove sarebbe passato per fuggire via, stranamente però non si trovano nel vialetto del giardino che avrebbe percorso. Perché?

Leggi anche: Omicidio Gianna Del Gaudio: news ciocca capelli, nuova perquisizione in casa Tizzani

Per la brutalità con la quale la povera vittima è stata sgozzata, se vi fosse stato un delitto d’impeto a scopo di rapina, nella villetta ci sarebbe dovuto essere un maggiore spargimento di sangue. Invece le tracce di sangue rinvenute farebbero presupporre un’azione omicidiaria mirata, studiata e ponderata con cura, incluse le azioni compiute dopo l’omicidio. Azioni che farebbero pensare alla premeditazione e al depistaggio, culminate nel riposizionamento dei guanti e del taglierino insanguinati sotto una siepe a 600 metri dalla villetta dei Tizzani. Se il killer è davvero uno sconosciuto, perché dopo il delitto ha perso del tempo in casa, sporcando di sangue anche gli interruttori della luce? Troppi aspetti ancora oscuri in questa vicenda attendono dunque di essere chiariti.

I Medici Maddalena vera storia dell'amante di Cosimo de Medici

I Medici Rai Uno cast: Maddalena, ecco la vera fine dell’amante di Cosimo de Medici

smagliature bianche

Smagliature bianche rimedi naturali e non: ecco come eliminarle