in ,

Omicidio Giulio Regeni: per la Presidenza egiziana dietro al delitto si nasconde la mano del terrorismo

Il terrorismo in Egitto non è finito e cerca di danneggiare i rapporti tra l’Egitto stesso e altri paesi come è stato nel caso del cittadino italiano Giulio Regeni“, una fonte autorevole avrebbe rivelato l’indiscrezione all’Ansa. “Attraverso quest’atto coloro che vogliono colpire l’Egitto e la regione e coloro che sono legati a gruppi terroristici hanno addossato sul ministero dell’Interno egiziano la responsabilità dell’uccisione di Regeni“, sempre secondo la stessa fonte proveniente dalla capitale egiziana.

Le conferme del presidente Abdel Fattah Al Sisi secondo le quali il terrorismo cerca di danneggiare i rapporti egiziani con gli altri paesi prendendo di mira le comunità straniere come avvenuto nel caso dell’aereo russo esploso sul Sinai a fine ottobre, o facendo circolare voci che nuocciono alle relazioni dell’Egitto con altri paesi, come nel caso dell’omicidio di Regeni“, questa parte di dichiarazione rilasciata all’Ansa va a spiegare una frase particolare che l’attuale Presidente egiziano Al Sisi avrebbe detto il 20 Febbraio post attentato sull’aereo russo.

Il sito egiziano Al Shorouk ha annunciato che la controparte italiana ha chiesto una squadra di lavoro congiunta. In realtà le ipotesi di un omicidio per “destabilizzare” la situazione erano già state paventate anche durante altri annunci ai media. Mai però prima d’ora però era stata nominata la parola “terrorismo“.

pasqua 2016, pasqua 2016 decorazioni, pasqua 2016 vacanze bambini, pasqua 2016 decorazioni casa, pasqua 2016 lavoretti bambini, pasqua 2016 lavoretti creativi, pasqua 2016 lavoretti originali, pasqua 2016 lavoretti per decorare casa,

Pasqua 2016: quand’è e quando sono le vacanze scolastiche

Esselunga assunzioni 2016

Esselunga assunzioni 2016: continuano i Job Day