in ,

Omicidio Giulio Regeni ultime notizie: arrestate due persone

Due persone sono state tratte in arresto dalle forze di polizia egiziane perché sospettate di avere avuto un ruolo nel barbaro omicidio di Giulio Regeni, il ricercatore italiano di 28 anni scomparso a Il Cairo il 25 gennaio scorso, e il cui corpo senza vita sfigurato da segni di sevizie è stato ritrovato due giorni fa in un fosso, nella periferia della capitale egiziana.

A riferire la notizia alla agenzia tedesca Dpa, fonti della sicurezza egiziana, che tuttavia non hanno specificato se gli arrestati siano di nazionalità egiziana o stranieri. “Le agenzie di sicurezza” – riferiscono le fonti, che escluderebbero la pista del terrorismo – “hanno raccolto indizi importanti sul caso, i quali dimostrano che si è trattato di un atto criminale non collegato al terrorismo”. “I dettagli su questi indizi saranno resi noti entro alcune ore”, hanno poi aggiunto.

Mentre un team di investigatori è giunto a Il Cairo per eseguire le indagini in collaborazione con le autorità egiziane, è stato disposto il trasferimento della salma di Giulio Regeni in Italia, che arriverà all’aeroporto di Fiumicino domani 6 febbraio alle 13. Il corpo sarà poi trasferito all’istituto di medicina legale La Sapienza, dove sarà sottoposto ad un nuovo esame autoptico, disposto dalla procura di Roma che indaga per omicidio volontario.

legge di bilancio 2018

Assegni familiari 2016 Inps: a chi spettano, importo e come richiederli

Pensioni 2017 ape sociale e Quota 41 alla Corte dei Conti Giuliano Poletti ministro del Lavoro

Riforma pensioni 2016 ultime novità: Giuliano Poletti risponde ai lavoratori precoci, “Non siete sovversivi”