in ,

Omicidio Gloria Rosboch: ex allievo confessa delitto, la madre nega coinvolgimento

“L’abbiamo strangolata e gettata via. Io non volevo, è stato lui”, avrebbe detto agli inquirenti Roberto Obert, complice di Gabriele Defilippi reo confesso dell’omicidio di Gloria Rosboch. L’uomo ieri dopo la confessione ha indicato il luogo in cui era stato occultato il corpo dell’insegnante.

Il medico legale ha confermato che sul cadavere, rinvenuto nel pomeriggio in una vasca per la raccolta dell’acqua, in un bosco a una quindicina di chilometri da Castellamonte, vi sarebbero inequivocabili segni di strangolamento. Il corpo della professoressa Rosboch, stando ad indiscrezioni diffuse dall’Ansa, sarebbe stato conservato quasi perfettamente dall’acqua gelida del pozzo.

L’ex alunno, fermato ieri sera insieme alla madre e al suo complice, dopo un lungo interrogatorio avrebbe reso nella notte piena confessione del delitto, ne ha dato conferma il suo legale, Pierfranco Bertolino. Ora si trova in carcere a Torino. Nega ogni addebito e coinvolgimento nell’omicidio la madre del 22enne, Caterina Abbattista.

Secondo la parziale ricostruzione degli inquirenti, Gloria Rosboch il pomeriggio del 13 gennaio scorso sarebbe stata attirata in un appuntamento-trappola tesole dal ragazzo, che forse le avrebbe promesso la restituzione dei 187mila euro che le aveva sottratto con l’inganno, o un chiarimento in merito alla sparizione del denaro. Tutti dettagli che ora l’omicida reo confesso dovrà chiarire ai magistrati.

 

 

 

Pasqua 2016 eventi curiosi e offerte in Italia

Pasqua 2016 viaggi in Italia: offerte low cost ed eventi curiosi, dal relax al divertimento

Ballando con le Stelle 2016 anticipazioni

Ballando con le Stelle 2016 quando inizia: i ballerini sono pronti a scendere in pista con Milly Carlucci