in ,

Omicidio Gloria Rosboch, Gabriele Defilippi chiede perizia psichiatrica: “Mi vergogno e chiedo scusa”

Omicidio Gloria Rosboch: udienza preliminare stamani a Ivrea del processo a carico di Gabriele Defilippi, il 22enne omicida reo confesso (così come il complice amante 53enne, Roberto Obert) del brutale omicidio premeditato della ex insegnante, Gloria Rosboch.

La 49enne di Castellamonte fu strangolata il pomeriggio del 13 gennaio 2016 e gettata in una cisterna in disuso in un boschetto del Canavese. Mi vergogno di quello che ho fatto e chiedo scusa. Purtroppo non posso riavvolgere il nastro. Devo ricominciare daccapo. Lo devo a voi e a me stesso, così Gabriele oggi in aula.

Il legale del giovane ha annunciato l’intenzione di chiedere il rito abbreviato subordinato a perizia psichiatrica per il suo assistito. In aula anche la madre del giovane, Cristina Abbattista, attualmente ai domiciliari con l’accusa di concorso in omicidio. La donna ha preso parola in udienza: “Sono innocente e ingiustamente imputata dell’omicidio commesso da mio figlio, ma fiduciosa che il processo dimostrerà la mia innocenza”. L’udienza preliminare del processo è stata aggiornata al 16 febbraio.

sanremo 2016 belen virginia

Virginia Raffaele altezza: ecco tutte le curiosità sulla nota comica romana

Virginia Raggi Libero: la prima pagina che unisce PD e Movimento 5 Stelle (FOTO)