in ,

Omicidio Gloria Rosboch, il legale di Gabriele: “Valutare ipotesi perizia psichiatrica”

Si sarebbero conclusi poco fa gli interrogatori di garanzia nel carcere di Ivrea per la convalida del fermo di Gabriele Defilippi, la madre Caterina Abbattista e l’amante e complice del giovane, Roberto Obert, accusati dell’omicidio di Gloria Rosboch. “Io ho truffato la povera professoressa Rosboch, ma non l’ho uccisa.. L’ideazione della truffa l’ha elaborata Obert, con cui ho una relazione…Quando è salita sull’auto, Obert in un secondo l’ha strangolata”, avrebbe detto Gabriele, smentito dal suo complice, che addebita a lui l’esecuzione materiale del delitto.

Il legale del ragazzo intanto paventa la richiesta di una perizia psichiatrica per il suo assistito che a suo dire, visti i risvolti dell’inchiesta, sarebbe affetto da un disturbo della personalità“Dovrebbe essere valutato l’aspetto psichiatrico” – ha detto l’avvocato Pierfranco Bertolino prima di entrare in carcere a Ivrea – “aveva tremila profili sui social network, quattromila personalità, c’è qualcosa che non torna”. E mentre Gabriele e il suo complice, entrambi rei confessi, si accusano a vicenda, resta ancora da chiarire la posizione della madre del ragazzo.

Caterina Abbattista, infermiera all’ospedale di Ivrea, aveva infatti raccontato che il 13 gennaio (giorno della scomparsa dell’insegnante) si trovava in ospedale, ma gli inquirenti avrebbero invece appurato che quel pomeriggio la donna fosse da tutt’altra parte. Abbattista, che venerdì 19 febbraio dopo l’arresto aveva negato ogni coinvolgimento nella vicenda, è accusata di concorso in omicidio ed è detenuta a Torino. Gabriele e Robero Obert, invece, a Ivrea.

Oscar 2017

Oscar 2016 Italia, gli Academy Awards saranno visibili in chiaro: tutto quello che c’è da sapere

Concorso Oss Verona

Concorso OSS Teramo 2016: bando ASL, requisiti e scadenze, 56 i posti