in ,

Omicidio Isabella Novella: figlia Manuela Cacco descrive Freddy come “malvagio”

Omicidio Isabella Noventa: parla la figlia di Manuela Cacco

Manuela Cacco, la figlia Elena ha rilasciato per la prima volta una intervista a mezzo stampa e ha fatto delle rivelazioni inedite ai microfoni di La Vita in diretta. La ragazza ha ammesso che che Freddy Sorgato non le ha mai ispirato fiducia e simpatia, riconoscendo gli effetti negativi della sua presenza nella vita della madre, che di lui si è perdutamente innamorata.

“Mia mamma c’è sempre stata, è una mamma solare che ha sempre trovato il tempo per noi. MI sono accorta che si stava innamorando e da quel momento le cose sono cambiate”, ha detto la ragazza che ha descritto la madre cambiata a causa di Freddy, uomo che non le è mai piaciuto e che a suo dire le avrebbe messe l’una contro l’altra.

La figlia di Manuela Cacco a La vita in diretta

Manuela Cacco a detta della figlia sarebbe stata plagiata da Sorgato: “Posso dire che ho avuto moltissime discussioni con lui. Era cattivo, io penso di non aver mai avuto a che fare con una persona peggiore di lui. Freddy parlava e mamma faceva qualsiasi cosa. Lui la chiamava anche di notte e lei correva. Qualsiasi cosa le chiedeva lei la faceva. Mia mamma era plagiata, al punto di fare qualsiasi cosa ma io posso dire che non sarebbe arrivata al punto di uccidere”.

Manuela Cacco: le confidenze alla figlia sulla sera del delitto di Isabella Noventa

Manuela Cacco avrebbe raccontato alla figlia di non sapere che fine ha fatto il corpo della povera Isabella: “Le ho chiesto perché non ha chiesto scusa alla famiglia di Isabella. Lei mi ha detto che si vergogna”, ammettendo di avere ‘solo’ partecipato alla messinscena del giubbino della vittima indossato davanti alle telecamere per depistare le indagini, come da volontà dei fratelli Sorgato. Elena non è ancora pronta per perdonare la madre, nonostante il bene che prova per lei sia rimasto immutato: “Io chiedo scusa alla mamma di Isabella, alla signora Ofelia. Non so cosa farei io se fossi al mio posto. Probabilmente anche io da mamma non perdonerei, non lo so. Io non ho perdonato mia madre. Ha sbagliato ed è giusto che paghi per quello che ha fatto ma non per quello che non ha fatto. Lei è la mia vita, io le voglio bene ma per il perdono ci vorrà ancora moltissimo tempo …”.

Omicidio Isabella Noventa: le lettere (mai spedite) di Manuela Cacco a Freddy: per il pm dicono il vero

Isabella Noventa: nuova ipotesi sull’occultamento del corpo

Intanto, mentre manca poco alla sentenza di primo grado a carico dei tre imputati, si torna a parlare del cadavere di Isabella Noventa, mai ritrovato. Il settimanale Giallo ha infatti ipotizzato che il corpo della donna sia stato occultato in un casolare abbandonato di proprietà di Freddy Sorgato.

Il settimanale diretto da Andrea Biavardi parla di “fonti attendibili”, che potrebbero portare a una “clamorosa svolta nelle ricerche del cadavere di Isabella Noventa, la segretaria 55enne di Albignasego (Padova), uccisa la notte tra il 15 e il 16 gennaio del 2016 […] Si tratta di un vecchio edificio, ormai ridotto a un rudere, situato in via Polati numero 9, nel Comune di Noventa Padovana. Per molti anni era stato preso in affitto dalla famiglia Sorgato. In questo casolare Freddy ci andava tutti i giorni, soprattutto di sera”. Nel casolare Sorgato pare avesse collocato una grossa cisterna, “nella quale probabilmente rovesciava il gasolio sottratto indebitamente alla ditta di petroli per la quale lavorava”.

Karen Lynn Gorney età, marito, altezza: tutti i segreti dell’attrice de La Febbre del Sabato Sera

Che tempo che fa ospiti

Teo Teocoli età, moglie, altezza: tutte le curiosità del comico