in ,

Omicidio Isabella Noventa: la Cacco è credibile? Pronta richiesta scarcerazione

Durante l’incidente probatorio durato 6 ore, Manuela Cacco ha risposto a tutte le domande del pm Giorgio Falcone, ribadendo punto per punto la sua versione dei fatti circa la dinamica dell’omicidio di Isabella Noventa, così come gliela avrebbe confidata Debora Sorgato, e aggiungendo un particolare: la povera Isabella sarebbe stata strangolata con una corda e poi soffocata con un sacchetto di plastica.

Oggi lunedì 17 ottobre riprenderà l’interrogatorio alla tabaccaia veneziana, alla quale stavolta saranno i legali dei fratelli Sorgato a fare domande. Tuttavia il legale della 54enne si dice soddisfatto su come le cose si sono svolte finora, a tal punto da dirsi deciso, a incidente probatorio concluso, a inoltrare la richiesta di scarcerazione per la sua assistita: “L’impianto difensivo di Manuela Cacco ha retto alle domande del pm durante l’incidente probatorio. Sempre di più la posizione della mia assistita si ascrive ad una ipotesi di favoreggiamento, anziché di complicità con Freddy e Debora Sorgato nell’omicidio della segretaria Isabella Noventa. A incidente probatorio concluso ne chiederemo la scarcerazione”.

Leggi anche: Isabella Noventa, incidente probatorio Manuela Cacco news: Freddy ride e fa smorfie, interviene il giudice

L’avvocato Menegazzo – è Il Mattino di Padova a riportare le sue dichiarazioni – ha inoltre sottolineato che la Cacco avrebbe dato prova della sua attendibilità: “Ha confermato venerdì per filo e per segno la versione che ha sempre ribadito e per questo è stata ritenuta credibile anche dai familiari di Isabella e dall’avvocato di parte civile Balduin”.

Seguici sul nostro canale Telegram

Anticipazioni Grande Fratello Vip 17 ottobre 2016: Asia Nuccetelli eliminata?

19 nuove destinazioni da raggiungere con Ryanair da Milano

Ryanair: 19 nuove rotte nel 2017 con partenza da Milano Malpensa e Bergamo