in ,

Omicidio Luca Varani ultime notizie, Manuel Foffo: “Ci siamo guardati e abbiamo deciso di uccidere”

Torna a parlare davanti agli inquirenti Manuel Foffo, uno dei due indagati per l’omicidio di Luca Varani, il giovane di 23 anni ucciso con 30 coltellate e martellate al termine di un festino a base di droga e alcol il 5 marzo scorso; il ventottenne proprietario dell’appartamento di Via Igino Giordani dove si è consumato il brutale delitto ha rilasciato alcune importanti dichiarazioni sul caso dal carcere Regina Coeli, puntando il dito contro Marco Prato.

“Io sono disposto a farmi l’ergastolo, ma anche Prato se lo deve fare, perché mi ha istigato e plagiato”, queste alcune sue parole al termine di un interrogatorio fiume durato quasi nove ore e riportate da TgCom24; Foffo dunque sottolinea come Prato sarebbe colpevole quanto lui nell’omicidio di Luca Varani e che anche lui meriterebbe l’ergastolo.

Manuel Foffo poi entra nel dettaglio di quella notte, raccontando di come il giovane fu indotto a bere un cocktail contenente una sostanza, droga dello stupro secondo le analisi della scientifica, che lo avrebbe frastornato; a lasciare sconcertati è un’affermazione del ventottenne romano: “Io e Marco ci siamo guardati in faccia, ed è scattato un clic. Quella notte abbiamo deciso di uccidere. Un pensiero che non mi aveva mai sfiorato prima.”

WhatsApp crittografia end to end

WhatsApp web crittografia end-to-end: con l’aggiornamento all’ultima versione è fondamentale

arrestato presunto attentatore a parigi 14 settembre

Stragi Parigi, arrestato Mohamed Abrini: sarebbe anche l’uomo col cappello di Bruxelles