in ,

Omicidio Marco Vannini ultime notizie: perché prima di morire Marco chiedeva scusa alla fidanzata?

Nuove ed importanti novità sull’omicidio di Marco Vannini, il giovane morto a Ladispoli lo scorso Maggio, sono emerse dalla messa in onda questa sera della puntata di Chi l’ha visto?, il programma di Rai 3 condotto da Federica Sciarelli. Fra le frasi sentite dai vicini, fra le telefonate al 118 e le intercettazioni ambientali della famiglia Ciontoli e di Viola in caserma, sono emersi tanti particolari importanti riguardo al caso, ma soprattutto è emerso un interrogativo inquietante: come mai Marco, prima di morire, continuava a chiedere scusa alla fidanzata? Perché il giovane continuava a dire, come molti dicono di aver sentito, “scusa Marti”?

Altri interrogativi sono emersi ascoltando alcune frasi di Martina e Viola, fidanzata del fratello di Martina, nelle intercettazioni ambientali effettuate in caserma subito dopo la morte del giovane. “Ho visto quando papà gli puntato la pistola”. Questa frase sarebbe stata pronunciata da Martina Ciontoli mentre aspettava di essere sentita dal magistrato. Frase scioccante quella di Martina, ma anche quella di Viola che, anche se indagata solo per omissione di soccorso, sarebbe stata intercettata mentre diceva a Federico qualcosa che pare molto assomigliare a: “ti ho parato il c…” ovvero a qualcosa detto o omesso per aiutare l’amato e cercare così di evitare che la sua situazione si aggravasse.

Altre frasi scioccanti sarebbero, invece, quelle riportate dai vicini che avrebbero sentito diverse urla provenire dalla villetta di Ladispoli, la villetta dove si è consumato il dramma. Marco chiedeva scusa a Martina, o almeno questo è parso ad alcuni, e Martina urlava a suo padre: “lo vedi papà, lo vedi papà”. Cosa vorrebbero significare? Quando si riuscirà a mettere insieme tutti i pezzi del puzzle per capire il quadro generale?

In un caso in cui c’è ancora tutto da scrivere, così come ha ripetuto Federica Sciarelli nella diretta di Chi l’ha visto?, in un caso in cui la morte di un ragazzo di vent’anni deve ancora essere completamente chiarita, nonostante vi siano ben cinque persone indagate, quattro della famiglia Ciontoli e Viola, la fidanzata di Federico, ciò che appare ancora più strano, anche a molti telespettatori della trasmissione, pare essere il fatto che la famiglia sia stata lasciata vivere nella villetta senza problemi e che tutti i componenti siano stati lasciati convivere insieme dando loro modo di spalleggiarsi vicendevolmente.

L’avvocato Andrea Miroli, legale della famiglia Ciontoli, vedendo la trasmissione, ha poi telefonando in diretta di Chi l’ha visto? per sottolineato che la morte del povero Marco Vannini sia stato un fatto accidentale. Incalzato da Federica Sciarelli, però, il legale ha preferito non commentare la telefonata al 118 in attesa del processo, ma specificare meglio come la presenza della pallottola nel corpo di Marco Vannini potrebbe essere stata notata solo nel momento successivo. Secondo Miroli nessuno poteva vedere la pallottola, nemmeno Martina.

Simone Zaza

Juventus – Torino risultato finale: 4-0 highlights e sintesi Coppa Italia

Ausilio calciomercato inter

Calciomercato Inter, il DS Ausilio: “Abbiamo già comprato tanto in estate”