in ,

Omicidio Maria Ungureanu, calzette femminili nell’auto di Daniel: lì la soluzione del caso?

C’è attesa per l’esito delle analisi del Ris sugli indumenti sequestrati a Daniel Ciocan, in particolar modo su un paio di calzette femminili rinvenute nella tasca laterale dello sportello passeggero della sua auto. Il 21enne rumeno, indagato con la sorella Cristina per l’omicidio della piccola Maria Ungureanu, ha detto ai magistrati che quelle calze appartengono a una delle sue sorelle, anche se non è stato in grado di specificare quale. Gli accertamenti in corso lo stabiliranno presto.

Le indagini sull’omicidio della bimba rumena di 9 anni vanno intanto avanti su più fronti. Proprio ieri, lunedì 25 luglio, i carabinieri sono tornati sulla scena del crimine, ovvero la piscina all’aperto del resort a San Salvatore Telesino, dove la piccola è morta annegata la sera del 19 giugno scorso.

Lo scopo dei rilievi quello di trovare eventuali nuovi indizi e riscontri di quanto repertato e ricostruito in oltre un mese di indagini. Anche il 12 luglio la piscina fu oggetto di sopralluogo: quel giorno a coadiuvare gli inquirenti c’erano anche i cani molecolari del Nucleo Cinofili Carabinieri di Firenze.

Federer Olimpiadi Rio 2016 tennis

Roger Federer rinuncia alle Olimpiadi Rio 2016, l’annuncio dello svizzero

padova crollo soffitto scuola

Secchioni o fannulloni, un test del DNA prevede i risultati scolastici